Assalto esplosivo all'Iper Tosano, salta la cassa

Il colpo nella notte al supermercato di San Silvestro di Curtatone, un boato che ha svegliato tutto il quartiere

    CURTATONE. Preso d'assalto, nel cuore della notte, il supermercato Iper Tosano di San Silvestro. Molte persone si sono svegliate di soprassalto ed hanno visto con i propri occhi, quattro persone fuggire dopo aver fatto esplodere la cassa continua. Molto consistente il bottino che si aggira sui sessantamila euro.

    I banditi sono scappati a bordo di una Audi A6 di colore scuro ma con targa rubata. Sono stati visti in via Parri, subito dopo il colpo e all'entrata dell'A22 al casello di Bagnolo San Vito. Non è la prima volta. Un analogo colpo è stato messo a segno nel novembre di cinque anni fa. A svegliare l'intero quartiere un boato improvviso alle quattro di notte.

    Una carica esplosiva è stata innescata da gas acetilene con il quale la cassa continua è stata saturata. Sul posto è stata rinvenuta la batteria servita per dare l'impulso elettrico sufficiente a scatenare la deflagrazione. Una tecnica ormai nota, che spesso viene utilizzata in supermercati e centri commerciali.

    Tanti abitanti del Boschetto, che sorge proprio di fronte al supermercato hanno sentito l'esplosione. Qualcuno si è anche affacciato alla finestra. Si tratta di una banda di professionisti che conosce i materiali esplosivi e sa come innescarli senza danneggiare il denaro, perché spesso il bottino viene distrutto se la carica è azionata in modo scorretto. La gang, prima di entrare in azione deve aver effettuato numerosi sopralluoghi, ed ha tenuto conto degli orari in cui i soldi vengono prelevati dalla cassa continua. Orari sempre diversi, ma che evidentemente non sono serviti per scongiurare il rischio di furto. Il denaro non era ancora stato ritirato.

    I ladri si sono avvicinati alla parete esterna dell'Iper Tosano, quella che dà su via Parri e applicato l'esplosivo. La forza prorompente del gas ha divelto lo sportello della cassaforte. A quel punto i banditi hanno arraffato tutto il denaro contante che vi era contenuto. E sono fuggiti. L'allarme è subito scattato. Nel giro di pochi minuti si sono precipitati sul posto i carabinieri di San Silvestro e quelli del Nucelo radiomobile.

    E poi è stato allertato il responsabile. Dei ladri, però, non c'era più alcuna traccia. Il sospetto è che si tratti di una banda che abbia il suo quartier generale nel Veneto. Le testimonianze oculari e le registrazioni video comunque ci sono e potrebbero agevolare il lavoro degli investigatori. Anche cinque anni fa il colpo era stato messo a segno nel mesi di novembre. E non è escluso che si tratti della stessa banda itinerante.
    23 novembre 2010

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ