Grazie, tre donne vincitrici
del concorso dei madonnari

Tradizionale incontro dei madonnari alle Grazie di Curtatone. Tre donne, due mantovane e una bresciana, hanno vinto il concorso giunto alla 40esima edizione. A un giovane messicano il premio della giuria popolare

    di Maria Antonietta Filippini

    MANTOVA. Ketty Grossi, mantovana di San Giorgio, con "La Redenzione", è la vincitrice assoluta del 40° concorso nazionale dei madonnari alle Grazie. Donne maestre madonnare anche la medaglia d'argento quella di bronzo, rispettivamente a Cristina Cottarelli, artista di Mantova, con "Pilato che si lava le mani" e a Michela Bogoni, bresciana, con una Annunciazione con tre volti di oggi presi in primo piano.

    Anche la ministra Elsa Fornero ha ispirato i disegni dei madonnari. (GUARDA LE FOTO)

    Grande spazio tra le premazioni anche ai messicani, venuti in folta delegazione: il giovane Juandes Vera è infatti arrivato primo tra i madonnari qualificati e passa così a maestro madonnaro, con il suo "Cristo morto tra le braccia della madre", ma ha anche vinto il premio della giuria popolare, espresso da ben 1628 visitatori che hanno lasciato al gazebo il loro voto sul dipinto più emozionante.

    Secondo premio tra i madonnari qualificati Valentina Sforzini, di Porto mantovano. Che ha realizzato una madre di oggi con il suo bambino accanto al quadro della Madonan delle Grazie, terzo premio a Mara Magni conl'"Offerta della Vergine aipiedi del Cristo crocefisso". Successo anche per la madonnara australiana Jenny Mc Cracken, promossa così a madonnara qualificata. Nella suas Assunzione, vigorosa nelle tonalità e perfetta nei lineamenti della Vergine e degli Angeli che la elevano in cielo - scrive la giura- si evidenzia la gioia di una madre che presto raggiungerà il figlio nel Regno Celeste.

    Molto bella l'opera collettiva fuori concorso chiesta dal Comune di Curtatone a sei maestri madonnari: una riproduzione della facciata del santuario delle Grazie con sette archi del porticato. In ciascuno uno dei maestri ha eseguito un'opera, l'ultimo arco è rimasto libero per ospitare il carretto di Straccetto con la campana, che la famiglia del famoso madonnaro morto l'anno scorso hadonato al Museo dei madonnari.

    16 agosto 2012

    Lascia un commento

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ