Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 25 ottobre 2017

Il cervo morto in chiesa in provincia di Udine. L'assenteista licenziato che deve risarcire di 10.000 euro il comune di Treviso. La fiera delle nozze gay a Pisa. Storie dai quotidiani Finegil

Gemona nominata capitale europea dello sport 2019
Udine. La richiesta per il riconoscimento era stata inviata alcuni mesi fa alla sede italiana della Federazione delle capitali e delle città europee dello Sport. La scorsa settimana la visita della commissione che ha promosso il progetto che coinvolge anche altri Comuni. (Messaggero Veneto)

Omicidio Isabella Noventa, «Fu Debora a ideare l’omicidio»
Padova. Le motivazioni della sentenza del gup di Padova sull'omicidio della segretaria uccisa e il cui corpo non è mai stato ritrovato: «Debora Sorgato riteneva fosse la donna sbagliata per Freddy e temeva per i soldi. In un crescendo di odio e gelosia, Sorgato e la Cacco si sono adeguati al piano» (Mattino di Padova)

"I bimbi non devono disturbare": pioggia di insulti sul web alla pizzeria di Conegliano
Treviso. «Il piacere di stare a tavola aiuta a crescere meglio» è il cartello che Stefano Durante ha fatto affiggere all’ingresso della sua pizzeria. Su Tripadvisor scoppia la “diatriba genitoriale”, con botte e risposte. «Odiano i bambini» è stato il titolo di una recensione apparsa una settimana fa. (Tribuna di Treviso)

Patteggia 32 mesi per la morte dell’amico: era ubriaco
Treviso. Due anni e 8 mesi. È la pena patteggiata dall’autotrasportatore Luca Pontello, 40 anni di Falzè, per la morte in un incidente stradale a Paese, nel gennaio 2016, dell’amico Patrizio Barbisan. (Tribuna di Treviso)

Licenziato dal Comune, paga 10 mila euro
Treviso. Timbrava il cartellino e poi andava in palestra. Era stata la segnalazione dei colleghi a mettere i vigili urbani sulle tracce di un operaio del Comune, Massimo Michilin, 48 anni. L'uomo accusato di truffa patteggia una pena di sei mesi di reclusione e risarcisce Ca' Sugana per il danno d'immagine. (Tribuna di Treviso)

Chiuso per topi il Diana, l'asilo più bello del mondo 
Reggio Emilia. L’asilo Diana – la più completa concretizzazione delle idee di Loris Malaguzzi, il pedagogista a cui la città deve il prestigio internazionale guadagnato nell’educazione infantile – che la rivista americana Newsweek aveva definito “l’asilo più bello del mondo”, è rimasto chiuso tutto il giorno per topi. (Gazzetta di Reggio)

Inizio lezioni posticipato. Petizione su Change.org
Reggio Emilia. Sta montando la protesta dei genitori e degli insegnanti contro l'intenzione dell'amministrazione regionale di posticipare l'inizio delle lezioni scolastiche al terzo lunedì di settembre, portandolo al 17 settembre l'anno prossimo e al giorno 21 nel 2020. Una petizione è stata lanciata on line sul sito Change.org con l'obiettivo di raccogliere diecimila firme entro la fine di questo mese. (Gazzetta di Reggio)

Alluvioni, 3 milioni per salvare il Borgo
Pavia. Arrivano dalla Regione i 3 milioni di euro che salveranno il Borgo dalle alluvioni del Ticino. Quattro pompe idrovore devieranno l’acqua in arrivo dal canale Gravellone. (Provincia Pavese)

Modena, il 30% dei giovani gioca d’azzardo utilizzando internet
Modena. Da tempo l’Ausl segnala che l’asticella degli anni tende ad abbassarsi per quanto riguarda, per esempio, consumo problematico di alcol e droghe. Lo stesso sta accadendo per il gioco online. «La fascia critica per i nostri progetti futuri di prevenzione per i comportamenti a rischio è quella tra gli 11 e i 13 anni», afferma il responsabile del Sert. (Gazzetta di Modena)

Catering e wedding planner ecco la fiera delle nozze gay
Pisa. Matrimoni in calo, unioni civili in aumento. E il mercato, ovviamente, si adegua. Anche in Toscana. Dopo Bologna e Roma, infatti, anche Pisa lancia il suo "Gay Wedding", la prima fiera toscana dedicata esclusivamente a sposi e spose omosessuali, che si tiene il 28-29 ottobre. (Tirreno)

Addio a Comparini il soldato innamorato per cui l'Italia pianse
Pontedera. Nel 1959 aveva fatto parlare il mondo, per la sua storia d'amore con una donna inglese, che lo aveva spinto a superare le gerarchie militari e ad andare oltremanica a sposare la sua Shirley, di cui si era innamorato l'estate precedente. Da ieri, però, Giulio Cesare Comparini (81 anni), non c'è più. (Tirreno)

Gli amici si mobilitano per aiutare la piccola Alma
Ferrara. Il mondo di Alma: si chiama così una nuova associazione tresigallese promossa da alcuni volontari per aiutare una bimba, Alma appunto, che necessità di costose cure. Alma ha due anni e mezzo: è affetta da una paralisi cerebrale fin dalla nascita, con tetraplegia - spiegano i genitori -; ha problemi per muoversi da sola o stare seduta. (Nuova Ferrara)

Un cappio attorno al collo della statua di Padre Pio
Ivrea. Un atto osceno. Carissimi parrocchiani e uomini di buona volontà, siamo solo all’inizio. Non abbiamo ancora toccato il fondo». Sono queste le lapidarie parole che don Angelo Bianchi, parroco di Castellamonte, usa per commentare l’inspiegabile, quanto deprecabile episodio avvenuto lunedì ai danni della statua di San Padre Pio. (Sentinella del Canavese)

Trieste, esplode una casa
Trieste.Il tetto della casa è saltato in aria portando giù con sè tutta l'abitazione. E' successo intorno alle 8 di giovedì 25 ottobre nella frazione di Sant'Antonio in Bosco del comune di San Dorligo della Valle. Un ferito da ustioni. (Piccolo)

La proteina dei sogni che fa diventare magri
Trieste. Dimagrire senza sacrifici, semplicemente prendendo una pillola. La molecola giusta per dimagrire forse è stata finalmente scoperta: si chiama Gdf15 e ne parlano ben 4 studi pubblicati questa settimana. (Piccolo)

Investe un cane con il pick-up rischia fino a 2 anni di reclusione
Udine. Massimo Verbitz, 57 anni, di Corno di Rosazzo. Deve rispondere dell'accusa di uccisione di animali, un reato per il quale rischia fino a due anni di reclusione. il conducente del mezzo è accusato di aver travolto deliberatamente l'animale Secondo l'accusa l'uomo non voleva che il meticcio si accoppiasse con le sue cagne di razza. (Messaggero Veneto)

Il cervo morto torna in chiesa per la festa del protettore dei cacciatori
Tarviso (Udine). Cosa ci fa un cervo morto in una chiesa? Nulla se non onorare Sant’Uberto, il patrono dei cacciatori. La festa con i suonatori di corno e i cori alpini. L'ex riserva Melzi è tornata alle doppiette: la Regione ha restituito 500 ettari all'attività venatoria. (Messaggero Veneto)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista