Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 20 novembre 2017

Il cartello in ricordo di Falcone e Borsellino imbrattato in provincia di Padova; la lezione che un padre, ultimo in gara alla Barcolana, ha voluto dare al figlio iper competitivo; le decisione del Tribunale di Modena secondo cui l'ex coniuge non ha diritto a un assegno di divorzio perché può mantenersi da sola lavorando; le polemiche per la lezione di zumba al posto di religione in una scuola di Carpi. Le storie di oggi dai giornali Finegil

Sfregio contro Falcone e Borsellino
Ponte San Nicolò (Padova). È stato imbrattato con bestemmie il cartello in ricordo dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nell'omonima piazza. L'insegna era stata posata nel maggio scorso in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di Capaci. La segnalazione da un cittadino su Facebook. (Il Mattino di Padova)

La lezione di papà: quell’ultimo posto alla Barcolana che vale un trofeo
Trieste. Fabrizio Paone non ha conquistato il primo posto alla Barcolana. Nuota dello scorso primo ottobre: eppure ha vinto. L’architetto ligure, trapiantato da molti anni a Venezia, è riuscito infatti a lasciare il segno sulla competizione di nuoto in acque libere: per insegnare al figlio iper competitivo il significato dello sport ha gareggiato pur senza alcuna possibilità di vincere (Il Piccolo)

L'ex moglie può lavorare, niente assegno di divorzio
Modena. Importante sentenza del Tribunale Civile in base alle nuove disposizioni: i giudici ritengono che la ex coniuge non abbia diritto a un assegno di divorzio perché ha capacità di mantenersi da sola lavorando: perde 3.500 euro al mese e deve pagare il 50% delle spese straordinarie per la figlia. Un caso che va oltre alla sentenza Lario-Berlusconi (La Gazzetta di Modena)

Bambina colpita alla testa: scoppia il caos alla partita
Cecina. Una bottiglietta – scagliata da un giocatore verso la tribuna dello stadio di Cecina dove la squadra locale gioca contro Pls – colpisce alla testa una bimba livornese di 4 anni, che viene poi portata all’ospedale. Il calciatore verrà interrogato in commissariato. Il suo gesto ha scatenato un parapiglia fra i tifosi sugli spalti: risulta
che la madre del giocatore sia andata dai genitori della bimba a scusarsi finendo però aggredita dalla tifoseria livornese (Il Tirreno)

La sanità toscana che non funziona, lo sfogo del primario: "Gara di chirurghi sulla pelle dei pazienti"
Riccardo Vannozzi è direttore dell’unità operativa di neurochirurgia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Pisa (policlinico di Cisanello). Ha sempre creduto nel modello toscano della sanità. "Voglio continuare a crederci – dice – ma penso di poter dire che non siamo sulla strada giusta" (Il Tirreno)

Sarmede, il paese della fantasia dove anche le case sorridono
Da 35 anni il borgo di tremila abitanti ospita un festival internazionale di illustrazione per l’infanzia. E gli artisti ospitati hanno cominciato a dipingere le facciate delle case di Sarmede (La Tribuna di Treviso)

Rave party, 400 ragazzi denunciati
Un rave party organizzato sul web con le indicazioni comunicate all’ultimo. È quello andato in scena nell’ex ceramica Edera di Finale a cui hanno partecipato un migliaio di persone da tutta Italia. Lo ha interrotto un blitz
imponente dei carabinieri che hanno avviato la lunga trattativa per la chiusura. Un’operazione durata diverse ore per evitare problemi di ordine pubblico e garantire la sicurezza stradale visto che in molti non sarebbero
stati in grado di guidare. Alla fine si contano 400 ragazzi identificati che saranno denunciati oltre al sequestro di droga, un furto di sigarette e il mistero di una ragazzina scomparsa da casa. (Gazzetta di Modena)

Zumba a scuola al posto di religione
Carpi. Proteste e polemiche alle scuole Fanti dove al posto dell’ora di religione è stata introdotta una lezione di zumba, un ballo tipico del fitness. La dirigente ha sospeso la sperimentazione, ma si attende una circolare definitiva mentre alcune famiglie hanno criticato la strategia iniziale. (Gazzetta di Modena)

 

 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista