Quotidiani locali

Willem Dafoe protagonista nel cuore di Napoli

Seconda edizione di "Quartieri di vita": tra l'8 e il 22 dicembre 2017  il festival di formazione e teatro sociale diretto da Ruggero Cappuccio. Tra i 14 progetti anche la prima nazionale di “The Minister’s black veil” di Romeo Castellucci con l'attore americano in scena

A Napoli un festival di formazione e teatro sociale che occuperà spazi insoliti oltre alle classiche tavole di un palcoscenico. «Quartieri di vita» è alla seconda edizione e il progetto artistico curato da Ruggero Cappuccio quest’anno prevede anche la prima nazionale di «The Minister’s black veil» di Romeo Castellucci con protagonista l'attore statunitense Willem Dafoe, in scena mercoledì 20 dicembre nel Museo Diocesano Donnaregina Vecchia di Napoli.

La manifestazione comincerà l’8 dicembre, ma sarà preceduta da due incontri con gli studenti delle Università napoletane, il primo domani 6 dicembre 2017 all’Orientale, il secondo alla Federico II. E 14 progetti di scrittura scenica sono previsti in questa edizione, realizzata con il sostegno della Regione Campania e della Fondazione dei Festival, con laboratori, spettacoli, incontri e mostre, fino al 22 dicembre, coinvolgendo altri centri della regione, tra Salerno, Avellino, Caserta e Benevento.

Da Bagnoli a San Giovanni a Teduccio, dalla Sanità a Castel Volturno, da Forcella a Salerno, fino a Mugnano, Avellino, Solofra, Caserta, "Quartieri di vita" vuole tracciare nuovi percorsi teatrali, di sperimentazione e di ricerca, sostenendo i costi di progettazione, formazione ed allestimento. La Regione ha finanziato il cartellone investendo 300mila euro. «Con questo progetto - spiega il direttore artistico Ruggero Cappuccio - intendiamo allineare le piccole esperienze individuali alle dinamiche dei grandi rivolgimenti globali, creando processi di formazione capaci di garantire rapporti di studio tra giovani a rischio e maestri della scena nazionale ed internazionale».

Il festival inizia l’8 dicembre 2017 al Teatro dei Piccoli con «Il Bugiardino - istruzioni per l’uso», un lavoro sull’area industriale di Bagnoli a cura di Alfonso D’Auria e Anna Carla Broegg, liberamente ispirato al testo «Morte accidentale di un anarchico» di Dario Fo, e messo in scena attraverso un laboratorio con gli ex lavoratori dell’Italsider. Nel pomeriggio il gruppo #GiovaniO'Nest sarà protagonista del lavoro intitolato «TotÒOnest - Siete uomini o caporali?», spettacolo itinerante per le strade di San Giovanni a Teduccio e del centro di Napoli. Per "Quartieri di Vita" è previsto un biglietto d’ingresso simbolico di 2 e 5 euro, che servirà a raccogliere fondi per l’ospedale pediatrico Santobono-Pausilipon di Napoli.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista