Quotidiani locali

Vai alla pagina su Beni confiscati

Mafia. Sequestrati beni per 10 milioni di euro all'ex deputato Fi Amedeo Matacena

C'è anche una nave. L'ex parlamentare èlatitante a Dubai dopo la condanna a tre anni per associazione mafiosa, è referente di uno dei clan della 'ndrangheta di Reggio Calabria

RIPRENDIAMOLI, SFIDA PER I BENI CONFISCATI ALLA MAFIA

Beni per oltre 10 mln di euro sono stati sequestrati e conficasti dalla Dia di Reggio Calabria che ha ha eseguito un provvedimento di sequestro e confisca di beni all’armatore Amedeo Matacena , ex parlamentare, attualmente latitante a Dubai negli Emirati Arabi Uniti. Il provvedimento è stato emesso dalla Corte d’ Assise d’Appello di Reggio Calabria su proposta della procura generale.

Riprendiamoli, web serie sui beni confiscati alla mafia - 4. I vigili sulla Ferrari del boss Ferrari, Porsche, Bmw: che ne è delle auto di lusso dei mafiosi una volta passate nelle mani dello Stato? A Milano una 458 spider del Cavallino Rampante è utilizzata dalla polizia locale per promuovere la legalità tra i ragazzi. A Roma la Porsche Cayenne di un narcotrafficante pugliese trasporta sangue per la Croce Rossa Italiana.La web serie "Riprendiamoli" è uno spin off dell'omonima inchiesta, diventata ebook, realizzata da quotidiani Gedi, Confiscati Bene e Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino(di Tecla Biancolatte e Gianluca De Martino; filmmaker Francis Joseph D'Costa, Maurizio Tafuro, Sonny Anzellotti, Valeria Lombardo, Luciano Coscarella; montaggio Francis Joseph D'Costa)

Matacena, condannato definitivamente, nel 2014, a 3 anni di reclusione dalla Corte di Cassazione per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. Matacena, secondo le accuse mossegli, sarebbe stato l’uomo politico di riferimento delle cosche di ’ndrangheta reggine per salvaguardare i loro interessi. Successivamente, è rimasto coinvolto nelle indagini svolte dalla Dia di Reggio Calabria (Operazione Breakfast) che hanno portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere, oltre che nei suoi riguardi, anche a carico della moglie Chiara Rizzo, per intestazione fittizia di beni, e dell’ex ministro dell’Interno, Claudio Scajola, che lo avrebbe aiutato a sottrarsi alla cattura.

Le società sottoposte al provvedimento si riferiscono prevalentemente alle attività di armatore (traghettamento e trasporti marittimi), immobiliare e di edilizia svolte da Matacena in Italia ed all’estero, e sarebbero in parte frutto di attvità illecite.

Sono compresi nel sequestro e nella confisca anche 25 immobili aziendali, oltre che una grossa motonave della stazza di oltre 8.100 tonnellate già utilizzata per attività di traghettamento di veicoli e passeggeri nello Stretto di Messina. Le aziende sequestrate - precisano le autorità - proseguiranno la loro attività con un amministratore giudiziario designato dalla magistratura.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon