Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 30 dicembre 2017

La separazione dei coniugi Briatore-Gregoraci, la ricandidatura di Brugnaro a sindaco di Venezia, il "caso" della scuola in provincia di Udine dove la maestra in una canzoncina ha sostituito la parola "Gesù" con "Perù" per rispetto ai bimbi di altre religioni. Le notizie di oggi dai quotidiani locali

Briatore e Gregoraci si separano
Pietrasanta. Non sono versiliesi ma qui sono di casa. O almeno lo erano. Perché bisognerà vedere se Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci continueranno a frequentare assieme Marina di Pietrasanta, dove, nella spiaggia del Twiga di proprietà di lui, hanno trascorso lunghi periodi estivi negli ultimi anni. Assieme sarà forse difficile rivederli perché la coppia è scoppiata. È il settimanale «Chi» a svelare in esclusiva nel numero in edicola da mercoledì prossimo tutti i retroscena della fine ufficiale del loro matrimonio.

Brugnaro: «Mi ricandido a sindaco, finisco il lavoro e lascio»
Venezia. Le politiche di marzo? Io resto fuori. Se serve, mi ricandido qui per finire il lavoro. E poi me ne torno a casa mia». Parla di tutto il sindaco Luigi Brugnaro, nella conferenza stampa di fine anno al municipio di Mestre. Anche del suo «futuro politico». «Non ho tessere di partito in tasca», dice, «non devo rispondere a nessuno. Lavoro gratis perché ho deciso di dare una mano alla mia città». Escluso dunque un suo coinvolgimento nella politica nazionale.

Le malattie e l'addio al lavoro. E ora l'attesa di una telefonata: la storia di Luca
Trieste. Possedere solamente un paio di scarpe, di tipo antinfortunistico, ma non disporre nemmeno di uno straccio di lavoro. È il destino toccato in sorte a Luca, triestino di cinquantacinque anni che, «dopo una vita normale e per certi versi fortunata», è rimasto intrappolato sotto le macerie di un terremoto esistenziale.

Novellara, gli ex alunni di terza media 39 anni dopo affittano il teatro per una rimpatriata
Reggio Emilia. Capita spesso che ex compagni di classe, arrivati ad una età che porta a prendere atto dello scorrere troppo veloce del tempo, si rincontrino per una sera, generalmente in un ristorante. Decisamente meno frequente invece è che per farlo si affitti un teatro. È successo con la terza E delle scuole medie di Novellara del 1978; invitati anche i professori di allora, la sindaca Elena Carletti e l’attuale dirigente scolastica.

Le serrande ci parlano. E i negozi chiusi diventano street art
Livorno. Serrande parlanti. Raccontano storie di culture lontane in piazza Garibaldi, piazza dei Mille, via della Pina d'Oro e piazza della Repubblica. Sprigionano colore, poesie e bellezza nella zona dell'Origine. Pubblicizzano prodotti e attività commerciali a colpi didisegni e opere. Livorno come in tanti paesi del Centro e Nord Europa. Come il quartiere San Berillo a Catania. Oppure come Pigneto e San Lorenzo a Roma: anche in città c'è voglia di saracinesche artistiche. D'autore.

Fanno sesso ma poi lui ricatta la escort
Padova. Faceva la escort all’insaputa dei genitori per non pesare troppo nel magro bilancio familiare e quel cliente voleva rovinarla. Se lei non le avesse dato 400 euro lui avrebbe mandato le sue foto nuda e in atteggiamenti amorosi ai suoi genitori. Una tentata estorsione in piena regola.

Insulta Trieste, poi le scuse. La gaffe del "supereroe"
Trieste. Chissà se Filippo Valese e Ludovico Girardello, i due diciassettenni protagonisti del film di Gabriele Salvatores "Il ragazzo invisibile", avevano in mente il fulgido esempio di Paolo Villaggio, quando hanno detto quello che hanno detto. Sferzati dalla Bora e dalla pioggia, i due amici si lasciano andare a delle esternazioni molto esplicite nei confronti della città: «Sono stufo della pioggia. M.... Fa c... Trieste, ti odio Trieste. Odiamola, questa città di m...! ».

Nel ventre delle cave nasce lo spumante
Carrara. Proprio dove da qualche giorno si può ammirare il grande murale di Ozmo, all’interno della Marmi Galleria Ravaccione, Francesca Dell’Amico (della Marmo Tour) lancia la sua sfida “straordinaria”. Nel cuore della galleria, e nel “ventre” del monte Torrione, ecco infatti “Straordinario” un vino spumante metodo classico conservato all’interno della galleria, a 430 metri sul livello del mare, e ottenuto da uve autoctone dei colli apuani.

Gesù sostituito nel testo della canzone di Natale per rispettare gli islamici
Udine. La parola Gesù sostituita con Perù per non urtare la sensibilità dei bambini stranieri. È accaduto alla scuola primaria Beato Odorico da Pordenone di Zoppola, precisamente in una classe terza, dove una maestra ha insegnato agli alunni una canzoncina di Natale modificandone il contenuto.

I 30 anni della Divina, la Reyer sogna il bis: ecco il 2018 dello sport
Venezia. Poche ore e il 2017 diverrà storia. Per il Veneziano è stato un anno sportivo da incorniciare: scudetto alla Reyer, doppietta del Venezia con promozione in serie B e coppa Italia di Lega Pro, categoria dove ora si trova il Mestre dopo un 2016-2017 esaltante. E poi l'eterna Federica Pellegrini, dove gli aggettivi per definirla sono ormai esauriti al contrario delle vittorie, la scherma che non delude, Bebe Vio sempre più donna di riferimento degli atleti paralimpici e ora supportata pure da Antonio Fantin, protagonista in Messico, la Spes Mestre Campione d'Italia di ginnastica e la pattinatrice Francesca Bettrone che stacca il biglietto per le Olimpiadi invernali in Corea di febbraio.

Masterchef 7: studente padovano fra i 20 finalisti
Padova. C'è uno studente universitario padovano fra i venti finalisti dell'edizione numero 7 di Masterchef, dopo la selezione trasmessa ieri (giovedì) sera su Sky . Si chiama Stefano Biondi, è originario di Cagliari ma vive a Padova con suo fratello. Studia Ingegneria.

Denise, dalle Terme a MasterChef 7: un sogno che si avvera
Casciana Terme. «Il mio sogno è quello di aprire un ristorante in mezzo alla natura, con un grande orto e prodotti a chilometro zero». Ride. Anzi, sorride. C'è anche Denise Delli, 35 anni, di San Giovanni alla Vena, clinical risk manager alle Terme di Casciana, tra i 20 aspiranti cuochi di MasterChef 7. Forte della sua laurea infermieristica e di un master in rischio clinico, è pronta a mettersi alla prova in un settore così diverso da quello in cui ha lavorato finora. Per ora è riuscita a realizzare un desiderio che aveva da molti anni. Ha ottenuto l'ambito grembiule che le permette di entrare nella MasterClass del famoso cooking show televisivo.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon