Quotidiani locali

Appalti rifiuti, Roberto De Luca si dimette da assessore

Il figlio del governatore della Campania lascia il Bilancio del Comune di Salerno: è indagato su presunti casi di corruzione

Salerno, De Luca jr si dimette: "Non voglio diventare pretesto per aggressioni politiche" "Dobbiamo raddoppiare gli sforzi e mettere ogni energia per vincere questa sfida. Non voglio rappresentare un alibi per nessuno, né un pretesto per operazioni di aggressione politica e voglio tutelare il mio partito, l'istituzione che rappresento e la mia famiglia". Roberto De Luca, figlio del governatore della Campania Vincenzo De Luca, ha preso la parola a sorpresa durante un convegno nella sua città e con queste parole si è dimesso da assessore al Bilancio del Comune di Salerno. In prima fila suo padre e suo fratello Piero, candidato alla Camera. Roberto De Luca è indagato per corruzione dalla Procura di Napoli in seguito a una videoinchiesta di Fanpage su appalti e rifiuti. Durante l'incontro il figlio del governatore ha ribadito "la piena fiducia nell'azione della magistratura". testo Anna Laura De Rosa video Luigi Pepe

Roberto De Luca, figlio del governatore della Campania, si dimette da assessore al Bilancio del Comune di Salerno. Lo ha annunciato lui stesso, prendendo a sorpresa la parola durante un convegno nella sua città.
Roberto De Luca è indagato per corruzione dalla procura di Napoli in seguito alla videoinchiesta di Fanpage su presunti casi di mazzette nella gestione degli appalti per i rifiuti in Campania.

Salerno, l'incontro tra "l'infiltrato" Perrella e De Luca jr nel video di Fanpage Ecco il video di Fanpage che ha spinto la procura di Napoli ad iscrivere nel registro degli indagati Roberto De Luca con l'accusa di corruzione. Nel video si vede l'incontro a Salerno tra l'ex boss Nunzio Perrella e Roberto De Luca, figlio del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e assessore a Salerno. L'incontro, da quanto indicato nel filmato, avviene nello studio di De Luca jr e si parla di smaltimento delle ecoballe e di come partecipare agli appalti della Regione. In successive telefonate e in un incontro con un intermediario, si parla di "percentuali". Il figlio del governatore della Campania respinge le accuse, giovedì sera è stato raggiunto da un decreto di perquisizione firmato dai magistratiL'inchiesta di Fanpage

I magistrati intanto indagano sul video di Fanpage in cui De Luca junior discute con un finto imprenditore che si proponeva per un appalto di smaltimento delle ecoballe. Vincenzo De Luca: "Sceneggiature impensabili".

Le parole di De Luca Junior: «Ho ricevuto attestati di stima e solidarietà, anche da tanti avversari politici, dopo la vicenda oscura in cui sono stato coinvolto. È chiaro a tutti che è stata messa in piedi una provocazione vergognosa. Ma non intendo offrire alibi a nessuno, né pretesti per operazioni di aggressione politica. Quindi rimetto il mio mandato di assessore al Comune di Salerno». Così Roberto De Luca prendendo la parola ad un appuntamento elettorale del Pd, a Salerno, al quale era presente anche il padre Vincenzo De Luca.

«Ora - ha detto ancora De Luca jr - dobbiamo contrastare l'imbarbarimento della vita pubblica del Paese, quindi occorre mettere in campo ogni energia per vincere la sfida elettorale. Rimetto il mio mandato per consentire a tutti di concludere con slancio ed entusiasmo la campagna elettorale». Roberto De Luca ha anche ribadito «la piena fiducia nell'azione della magistratura».

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro