Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 2 marzo 2018

Tutti condannati gli aguzzini del 15enne violentato a Mortara, Pavia. A Belluno nasce il museo virtuale: a gestirlo saranno gli studenti. Padova, il prete protagonista delle orge in canonica chiede di patteggiare. Il meglio dell'informazione dai quotidiani locali del Gruppo Gedi

Inseguiti e uccisi nel cortile con una spranga
Treviso. Due corpi nella neve. Uccisi da una serie brutale di coltellate alla gola, al torace e alla schiena. Marito e moglie, 72 e 69 anni: sono Loris Nicolasi e Anna Maria Niola. A trovarli, riversi all'esterno della propria abitazione a Rolle di Cison di Valmarino, è stata la figlia Katiuscia, 45 anni, che vive con loro. Tornava dal lavoro, verso le due e mezzo di ieri pomeriggio: si è trovata di fronte l'orrore.Nessun segno di effrazione. Porta aperta. In casa qualche cassetto rovesciato, ma apparentemente non c'è stato alcun furto.

La sua tomba è pronta, ma lui è ancora vivo: «Ho scelto la foto che mi piace»
Fucecchio (Firenze). Nella terra dei Montanelli (Giuseppe e Indro), del Palio e del Padule, può accadere infatti che qualcuno faccia una scelta che va decisamente controcorrente, che a raccontarla si stenta a crederci, per quanto è particolare e rara. Al cimitero comunale, non molto lontano dalla cappella che contiene le ceneri di Indro, c’è una tomba, per il momento vuota: sopra – e qui sta la specificità di questa vicenda – ci sono già la foto, il nome e la data di nascita del futuro occupante. Il quale, oggi, ha 77 anni e se la passa abbastanza bene, salvo qualche acciacco che a quest’età fa parte del gioco ma che a volte gli fa maledire dolori e malanni.irlo saranno gli studenti.

Violentato 15enne, tutti condannati gli aguzzini
Pavia. Tutti condannati i baby aguzzini di Mortara: tre anni e sei mesi di reclusione al capo 17enne, tre anni a uno dei gregari, e la sospensione del processo con messa alla prova per altri tre imputati. Il tribunale dei Minori di Milano ha emesso ieri il verdetto al processo di primo grado per i cinque adolescenti, di età compresa fra 15 e 17 anni, residenti a Mortara e Robbio.

Nasce il museo virtuale: a gestirlo saranno gli studenti
Belluno. Studenti curatori del museo virtuale della montagna bellunese: è il progetto "Fuori dai musei, dentro il paesaggio" dell'associazione "Isoipse. Sinergie. Strategie. Territorio" che punta a valorizzare e promuovere il patrimonio culturale e ambientale della montagna bellunese ed è finanziato dal Bando Cultura 2017 dalla Fondazione Cariverona.

All'oasi Lipu di Marcon è arrivato l'Ibis Sacro
Marcon (Venezia). La laguna di Venezia riserva sorprese naturali preziose. Così all'oasi Cave Gaggio di Marcon - gestita (con grande volontariato) dalla Lipu da quasi trent’anni - negli ultimi giorni sono arrivati nuovi ospiti: splendidi esemplari di ibis sacro (Threskiornis eathiopicus).

Sesso in canonica, Don Contin vuole patteggiare un anno
Padova. Ci siamo, la resa dei conti è arrivata per don Andrea Contin, l’ex parroco di San Lazzaro travolto dallo scandalo delle sue numerose amanti. Il sacerdote 50enne, di Busiago di Campo San Martino a fronte della chiusura delle indagini del pubblico ministero Roberto Piccione ha deciso di provare a chiudere i conti con la giustizia con un anno di reclusione, pena sospesa e versando 11.500 euro di risarcimento alla vittima (peraltro non richiesti dalla stessa).

"Educava" la figlia a cinghiate: condannato il padre-padrone
Pisa. Condannato e scarcerato. Assolto per il reato di maltrattamenti, il marocchino accusato di essere un padre-padrone è stato riconosciuto colpevole per le lesioni aggravate e il giudice Antonella Frizilio gli ha inflitto una pena di 3 anni e 2 mesi. Il pm Miriam Pamela Romano aveva chiesto una condanna a 2 anni e 2 mesi.

Gli artigiani veneziani si trasformano in attori, per salvare la loro arte
Venezia. Non è un promo, e non è una commedia; gli attori non sono veri attori e il pubblico non pagherà il biglietto. Per dimostare al mondo chi sono, cosa fanno e soprattutto come lo fanno, gli artigiani veneziani reciteranno se stessi in uno spettacolo nel quale la finzione scenica è reale necessità di sopravvivenza e la voce di dieci sarà la voce di tutti.

Ha l’influenza, muore a quattro anni
Modena. La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per fare luce sulla morte di un bambino che avrebbe compiuto quattro anni ad aprile e che è deceduto, in circostanze appunto da chiarire, pare per un improvviso aggravamento di una forma influenzale.

Malato di leucemia, sui social la "caccia" ai donatori di midollo
Padova. Lotta contro il tempo per trovare un donatore di midollo compatibile e salvare così la vita a un padre di famiglia, Lucio Biasio, 48 anni di Mestrino, che sta lottando contro una forma di leucemia linfoblastica, diagnosticata soltanto un mese fa. Le sorelle sono compatibili solo al 50 per cento, pertanto la famiglia si è affidata anche ai social network per allargare il più possibile la cerchia di donatori e trovare così qualcuno che possa donare il suo midollo a Lucio.

«Io, profuga dall’Africa racconto la mia Abissinia»
Trieste. Sono passati esattamente tre quarti di secolo, 75 anni, da quando, nel 1943, Rosaria Coniglio detta Sara è tornata in Italia da Addis Abeba. Oggi, che di anni ne ha 84, quando al bar di via Lazzaretto Vecchio dove ogni mattina scende a bere il caffè, racconta episodi della sua vita, tutti gli avventori si fermano ad ascoltare.

Rischia di morire congelato, capriolo salvato
Reggio Emilia. Stremato dal freddo e ormai privo di forze, si è accasciato al suolo proprio davanti agli agenti della Polizia provinciale. Un capriolo è stato salvato nel pomeriggio di giovedì da una pattuglia della Polizia provinciale che aveva appena terminato l'intervento al passo di Pradarena, per liberare la strada provinciale 18 da una slavina.

Federico insegna a essere campioni
Portogruaro (Venezia). Rifiutato per la sua disabilità da una società sportiva, accolto in un'altra. È una bella storia di integrazione sportiva, che farà parlare molto nel portogruarese e che è nata attraverso un "No" categorico alla sua disabilità. Lui però non si è arreso.Federico Bucciol è un bambino di 11 anni di Portogruaro, che ha la sindrome di Down. Di mattino frequenta l'istituto La Nostra Famiglia di San Vito, il pomeriggio si allena. Federico è già un campione. È stato spronato dalla sorella a praticare judo e negli ultimi giorni ha disputato le sue prime gare con i normodotati, vincendo una medaglia.

L'Erbaluce Kin premiato in Giappone
Ivrea. "Nomen omen" sostevano gli antichi quando la sorte di qualcuno o qualcosa pareva conforme al significato del nome e lo stesso concetto vale oggi per "Kin", "oro" in giapponese, l'Erbaluce di Caluso 2011 prodotto dal canavesano Domenico Tappero Merlo, che ha di recente ottenuto la medaglia d'oro al Sakura Women's Wine Awards, il più importante concorso enologico giapponese e seconda competizione mondiale di vini con giuria interamente al femminile, composta da oltre 400 donne, tra sommelier, buyer e giornaliste del vino.

Piccole storie quotidiane nei ritratti di Nicola Ferrarese
Treviso. «Quando ho compilato, un po' di tempo fa, un simpatico modello F24, mi sono accorto che il codice della Regione Veneto è 21. Persone in fila davanti ad uno sportello virtuale, accumulazione di identità senza sottolineature. Siamo forse tutti solamente dei numeri? Probabilmente e tristemente sì, ed è così che è nata l'idea di dare risalto a chi, solitamente, di visibilità non ne ha molta, pur avendo un vissuto decisamente degno di essere raccontato. Sono attimi di vite imprigionate nell'ambra tra momenti di gioia e di originalità... molto diverso rispetto al momento in cui dobbiamo pagare le tasse». Così è nato "21 - Storie dalla Ventunesima Regione", il nuovo progetto a fumetti di Nicola Ferrarese, illustratore trevigiano. .

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro