Quotidiani locali

Vai alla pagina su Russia 2018
Lopetegui per il dopo Zidane, chiamatela distrazione Real

Lopetegui per il dopo Zidane, chiamatela distrazione Real

Il commissario tecnico della Spagna è stato scelto dal presidente del Real Madrid, Florentino Perez, per il dopo Zidane

KRASNODAR. Colpo di scena. Colpo di scena con annesso pericolo: il commissario tecnico della Spagna, Julian Lopetegui è stato scelto dal presidente del Real Madrid, Florentino Perez, per il dopo Zinedine Zidane, l’allenatore che ha regalato alla Casablanca tre Champions League di fila e che si è dimesso subito dopo l’ultimo successo, quello ai danni del Liverpool. Il pericolo? L’incarico futuro potrebbe essere una distrazione per il ex spagnolo atteso alle prime dichiarazioni a riguardo domani a Sochi, in vista della vigilia della partita contro il Portogallo, la prima per la sua nazionale nell’ambito del girone B che comprende anche Marocco e Iran.

Il contratto. Per il momento le uniche parole sono quelle postate su Twitter dalle meregues: «Il Real Madrid annuncia che Lopetegui sarà l’allenatore della prima squadra nelle prossime tre stagioni. Si unirà al club al termine della partecipazione della Spagna alla Coppa del mondo, dopo due anni di guida della nazionale». Il sorpasso su Antonio Conte, in uscita dal Chelsea, si è concretizzato ieri pomeriggio, a sorpresa. L’ex ct dell’Italia era l’ultimo dei candidati illustri, una lista che comprendeva anche Massimiliano Allegri della Juventus, l’argentino Mauricio Pochettino del Tottenham e anche Maurizio Sarri che, tuttavia, resta in pole position proprio per prendere il posto di Conte al casa Abramovich. Lopetegui ha sbaragliato anche la concorrenza “interna”, visto che, sulla scorta di quanto era successo con Zidane, molti tifosi madridisti vedevano di buon occhio l’ingaggio di Guti, allenatori delle giovanili.

La penale. Il Real Madrid verserà nelle casse della Federcalcio spagnola due milioni di euro, ovvero il valore della clausola che permette a Lopetegui, sotto contratto fino al 2020, di liberarsi dall’impegno con la nazionale. Lo ha spiegato la stessa federcalcio spagnola che non trascura il pericolo “distrazione” adesso, tanto da chiedere «il massimo rispetto per mantenere la normalità all’interno del ritiro in vista del debutto con il Portogallo». Ma a dispetto della richiesta la stampa iberica si è già scatenata alla ricerca del sostituto di Lopetegui. La lista l’ha pubblicata Marca, quotidiano sportivo di Madrid che nella sua versione web ha messo il prima fila Michel, reduce dalle esperienze con Olympiacos, Marsiglia e Malaga; alla pari c’è Luis Enrique, ex Celta, Roma e Barcellona, fermo dal 2017, dopo l’addio ai blaugrana. Non mancano neppure gli outsider: l’attuale selezionatore dell’Under 21, Albert Celades (in Russia nello staff dello stesso Lopetegui) e Aitor Karanka, un passato da giocatore al Real e ora in Inghilterra sulla panchina del Nottingham Forrest. (p.o.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro