Quotidiani locali

Schiacciato tra i rulli, muore un operaio

Sul lavoro si continua a morire. Un operaio ha perso la vita in una fabbrica di materiali plastici a Castelbelforte. L'uomo è stato schiacciato dai rulli. Inutili i soccorsi di un collega. La vittima è un algerino, Saadane Hocine di 45 anni. La moglie è in attesa di un secondo figlio. Davanti all'azienda la processione degli amici.

Nei luoghi di lavoro si continua a morire. Un operaio ha perso la vita in un incidente avvenuto in una fabbrica specializzata nella lavorazione di materiali plastici a Castelbelforte, nel Mantovano. L'uomo, durante i lavori di manutenzione ad una macchina, è finito tra i rulli rimanendo schiacciato. Inutili i soccorsi del collega che stava lavorando con lui.

La vittima è Saadane Hocine, 45 anni, algerino, regolare, che abitava a Mantova con la moglie e un figlio. La moglie aspetta il secondo figlio. L'uomo, questa mattina alle 8.20, assieme ad un collega doveva effettuare la manutenzione ad una macchina composta da rulli. L'operazione, però, per riuscire doveva avvenire con la macchina in movimento.

L'extracomunitario, per cause imprecisate, è scivolato ed è finito imprigionato tra i rulli, cadendo subito dopo a terra. Inutili i tentativi di soccorso da parte del collega di lavoro, che si trovava all'altra estremità del macchinario, e dei medici del 118. Straziante la scena di dolore della famiglia di Hocine. Davanti all'azienda sono arrivati decine di algerini per portare solidarietà. Saadane era molto stimato dalla sua comunità e anche dai colleghi di lavoro. La moglie, che aspetta il secondo figlio, è confortata da alcune donne algerine.

Nel Mantovano, un'altra grave tragedia sul lavoro è avvenuta, mesi fa, a Pegognaga. Due operai morirono in un silos.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Mantova
su tutti i tuoi
schermi digitali. Il primo mese è gratis.

Abbonati Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana