Menu

Carro allegorico semina panico

Il trattore trovato a Mariana. Sotto accusa il gruppo locale

 MARIANA MANTOVANA. Speronati da un carro allegorico pirata. Tre automobilisti e diversi testimoni puntano il dito contro un trattore che martedì, dopo aver partecipato ad una sfilata di carnevale a Erbusto, nel Bresciano, ha provocato tre incidenti e poi è fuggito. Con il numero di targa, annotato dai testimoni, gli agenti della polizia stradale di Iseo sono risaliti al proprietario e hanno ritrovato il carro. Sarebbe il "Pazza madre natura" di Mariana.  Il carro della Pro Loco, che ha sfiorato il podio di Erbusto, con un grosso orso bianco in giacca e calzoni rossi, tra quattro nani, e un sole giallo dietro, è stato accusato dai conducenti di tre auto, una Mercedes classe A, una Citroen C1 e una Ford Focus, di averle urtate sulla via del ritorno, verso le 20,15, sulla provinciale 235, vicino a Torbole Casaglia.  Con alcune foto in mano, sembra scattate da un automobilista, i poliziotti hanno chiesto informazioni agli organizzatori del carnevale.  Sono stati i referenti dell'associazione Arlecchino del paese delle bollicine a fornire agli agenti l'indicazione del carro, pur esprimendo alcune perplessitá sulla versione ufficiale dell'accaduto.  Così i poliziotti sono arrivati al carro di Mariana.  «Il carro ora è nel nostro deposito comunale, e alla guida c'ero io. Ma non ho speronato nessuno».  Racconta la sua versione alla Gazzetta Valerio Milanesi, il conducente del carro di Mariana. Milanesi, figlio dell'ex sindaco Carlo, dice di aver saputo del circo provocato dal carro allegorico dagli organizzatori della sfilata, ma di non essersi accorto di nulla. «Se è successo un incidente è stato dopo. Io non ne so nulla». Il carro, precisa, «non ha alcun segno. Per tutti i 90 chilometri da Erbusco, dove siamo stati alla sfilata per far conoscere il nostro re Gnocco, il carro era preceduto da una vettura con le quattro frecce accese e seguito da altre due sempre con le frecce, come prevede il codice della strada. E poi a trenta all'ora se urti qualcuno lo vedi e mi sembra difficile scappare. Nessun poliziotto mi ha cercato finora». Dal Bresciano peró, tutte le testimonianze sembrano convergere sul carro di Mariana Mantovana. Dopo la sfilata di Erbusco, una manifestazione molto seguita che si svolge tutti gli anni nella terra del Franciacorta, in tanti dicono di aver visto un trattore come quello di Mariana Mantovana passare a velocitá molto a sulla provinciale e gli automobilisti sembrano sicuri della denuncia che hanno fatto alla Polstrada di Iseo. «Per noi è stata una bella giornata e non so chi abbia messo in giro questa bufala, che non mi piace e mi preoccupa. Domani spero che sia tutto chiarito» conclude Milanesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro