Menu

In marcia verso il voto con Lega e Pdl divisi. Rebus ricandidature

Otto Comuni in primavera rinnoveranno sindaco e consiglio. Per ora un solo primo cittadino pronto a tentare il bis

di Francesco Romani

MANTOVA

Quasi un mantovano su sette chiamato alle urne negli 8 Comuni a scadenza nel 2012. E mentre il dato politico che emerge è la definitiva spaccatura di Lega e Pdl, quello amministrativo è la falcidia di consiglieri ed assessori per l’entrata in vigore delle norme sui tagli dei costi della politica. Un terzo delle “seggiole” non sarà rinnovato, passando dai 154 posti attuali ai 105 che saranno messi in lizza nel turno elettorale primaverile.

L’attesa su Castiglione

Venendo alle singole situazioni, gli occhi sono puntati sull’unico comune sopra i 15mila abitanti, il più importante della provincia. Da tempo in rotta di collisione, Pdl e Lega andranno divisi alle urne. Ma il dato politico più importante è la spaccatura interna agli azzurri. Da un lato il coordinatore attuale, Franco Nodari, dovrebbe riproporre una lista Pdl, o civica di area; dal canto suo Angelo Foschini sta lavorando per una civica ampia che, raccogliendo il forte scontento interno al Pdl, apra tanto al terzo polo quanto a settori del centrosinistra, dai Socialisti ambientalisti, al Pd.

Ma sempre nell’alveo azzurro, voci insistenti indicano la possibile nascita di altre due liste, una vicina all’ex capogruppo provinciale Pdl Severino Tinazzi ed un’altra nell’ambito degli ex An (Finadri). Se così fosse, per la prima volta a Castiglione, dove alle urne conta il voto moderato, il turno amministrativo avrebbe un esito totalmente incerto.

Goito in surplace

L’attuale sindaco Anita Marchetti ha rotto gli indugi lanciando la sua ricandidatura come Pdl. Una mossa fatta per spiazzare l’onorevole Pietro Marcazzan, anche lui in corsa come candidato sindaco, ma che in realtà è stata vista come uno schiaffo dagli storici partner della Lega, che hanno reagito lanciando una propria lista. La situazione è in surplace con tentativi di ricucitura in atto.

Sermide, incognita Reggiani

L’attuale sindaco civico, sostenuto anche dal centrodestra, Marco Reggiani, 70 anni, non ha sciolto la riserva su una eventuale ricandidatura. Se rinuncerà, il timone potrebbe passare al vice Righi. Ma al momento non vi è nulla di ufficiale.

Moglia, boom di liste

Gianluca Muti, 31enne outsider, Simona Maretti civica con il sostegno di diversi esponenti del Pd (Trevisi e Buraschi), Riccardo Mondini che cerca di coinvolgere nel frattempo Idv, Sel, Rifondazione mentre e Leo Traldi per la coalizione della maggioranza uscente Pdl-Lega sono le persone oggi in campo.

Castellucchio penalizzato

La legge utilizza i dati dell’ultimo censimento 2001. Per questo, salvo aggiornamenti futuri, Castellucchio passerà da 16 a 7 consiglieri e da 6 a 3 assessori. Il sindaco uscente, Romano Monicelli, non è ricandidabile. Voci indicano in Carlo Orlandini un possibile successore. Monicelli si limita a dire. «Il sindaco è meglio sia del paese»

Gazzuolo, Contesini al bivio

Il sindaco uscente Loris Contesini, sta completando il primo mandato. Civico sostenuto da un’ampia colazione centrista e di centrosinistra, potrebbe puntare al bis. «Non lo so ancora – spiega –. Avevo anche pensato di lasciare, ma molti cittadini mi manifestano la loro stima. Farò una valutazione con il mio gruppo. Decideremo assieme». In caso di rinuncia, i vice, Benedetti, al momento non sarebbe disponibile. Nell’attuale opposizione la Lega potrebbe tentare la corsa solitaria, forte di un migliore radicamento locale.

Pomponesco, tutto in alto mare

Unico “autocandidato” è sinora primo Baruffaldi, con una civica espressione del mondo del volontariato. Mentre il centrosinistra è a caccia di un candidato, a Lega è intenzionata a far valere la legge dei numeri (ha il sindaco da 4 mandati) sul Pdl. Rispuntano in nomi di Franco Rossi e dello stesso onorevole leghista Gianni Fava.

Rebus San Giovanni

Lo tsunami Wsr che ha spazzato via la vecchia amministrazione al momento è la discriminante ancora attiva. Molti i contatti, ma sinora nessuna proposta è venuta allo scoperto. Quasi certo il passo indietro dei partiti.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro