Menu

Dorme nel bar, sorprende il ladro
e lo fa arrestare, il complice fugge

Dorme nel bar perché aveva paura di tornare a casa con l’incasso della giornata. Così ha fatto arrestare un ladro che si era introdotto nel locale, il bar Lory di Poggio Rusco. Il complice è riuscito a fuggire 

POGGIO RUSCO. Le manette, la notte in ospedale con la mano sanguinante e la mattina in tribunale. È andata male al ladro che ieri mattina con un complice ha tentato un furto al bar Lory di via Massarani, a Poggio Rusco.

Mentre scardinava la porta con un martello si è ferito in modo serio: il complice è riuscito a fuggire, mentre lui, con la scorta dei carabinieri è stato accompagnato in ambulanza all’ospedale di Pieve di Coriano. I medici gli hanno suturato la profonda ferita e lo hanno rimesso in sesto, in modo tale che ieri mattina potesse comparire davanti al giudice. L’arresto per tentato furto aggravato e danneggiamento è stato convalidato e il processo fissato per il 4 maggio. Nel frattempo Abdlltif Ahlome, marocchino, 29 anni, privo di permesso di soggiorno, è stato rimesso in libertà.

Lorella Gazzi, la titolare del bar, si era fermata a dormire in una stanzetta sul retro perché aveva fatto tardi e aveva paura a tornare a casa con l’incasso, visti i tanti furti subiti, ha sentito tre botti alla vetrina. Non è uscita, ma ha chiamato la nuora del proprietario dello stabile che abita al piano di sopra.

La donna ha acceso la luce, ha chiamato i carabinieri del radiomobile di Gonzaga. Intanto i ladri, scoperti sul fatto, sono fuggiti. Uno è riuscito a filarsela e ha fatto perdere le sue tracce, mentre Ahlome, che perdeva molto sangue, si è fatto raggiungere dopo un breve inseguimento. Da quello che i militari hanno trovato davanti al bar è emerso che si era ferito mentre cercava di spaccare la vetrata del bar con un grosso martello.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro