Menu

Bigarello

Processione all’antica per Bazza

Statua portata a spalla per le vie del paese, al termine la risottata

BIGARELLO (BAZZA)

Numerosi fedeli, nella quasi totalità ben oltre gli “anta”, ieri pomeriggio hanno assistito alla messa, accompagnata dal Coro interparrocchiale di Cadè e Villa Garibaldi, celebrata da don Giovanni Telò nella piccola chiesa dedicata a Sant’Antonio Abate. Al termine la tradizionale processione della statua lignea del santo portata a spalla, come tanti anni fa, tra due file di donne e uomini.

Brevi riflessioni, com'è tradizione, sono state lette dalla poetessa Lidia che ha ricordato la festa di “Sant’Antoni chisolèer”, festa che anche quest'anno ha attirato qualche centinaio di ex residenti di Bazza.

Dopo la processione e la benedizione da parte di don Telò, la manifestazione ha lasciato la parte sacra per quella profana nel vicino ristorante “La Bazza” dove erano pronti un fumante risotto, il tradizionale concorso delle torte e una lotteria con premi di generi agroalimentari il cui ricavato andrà a beneficio delle chiesetta.

In vendita il libro scritto da don Telò, “Fra terra e cielo” che parla di storia, arte e fede nelle parrocchie mantovane di Villa Garibaldi e Cadè, con un capitolo dedicato a Bazza ed all’Oratorio intitolato a Sant’Antonio abate fatto costruire nel 1605 da Antonio Dalla Valle.

Presente tra i fedeli anche il sindaco di Bigarello, Barbara Chilesi.

Lino Fontana

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro