Menu

Parola d’ordine, accentrare i servizi. In tutto il Mantovano

Asola, Guidizzolo, Ostiglia, Mantova e l’hinterland. Se si eccettua, al momento, Viadana, non c’è angolo della provincia che non sia toccato da una previsione di accorpamento di alcuni servizi...

Asola, Guidizzolo, Ostiglia, Mantova e l’hinterland. Se si eccettua, al momento, Viadana, non c’è angolo della provincia che non sia toccato da una previsione di accorpamento di alcuni servizi previsto dall’Asl. Nell’Alto Mantovano se ne parla da quasi un anno. E proprio nella zona di Castiglione (distretto di Guidizzolo) un anno fa venne annunciata la chiusura dei centri vaccinali periferici e il contemporaneo accentramento del servizio all’interno dell’ospedale San Pellegrino di Castiglione. Decisione motivata con la necessità di garantire più tutele per i pazienti (si parla delle vaccinazioni per i minori, obbligatorie o facoltative). Da precisare che il servizio, sebbene erogato all’interno dell’ospedale, rimane in capo all’Asl e viene svolto dal suo personale. Il centro unico vaccinazioni a Castiglione esordisce in autunno. Non manca qualche polemica tra i sindaci legata al timore che assieme ai centri vaccinali periferici spariscano anche i consultori.

Arriva l’estate e il Destra Secchia (distretto di Ostiglia) apprende che i piani dell’Asl per il proprio territorio sono di accorpare il servizio di vaccinazioni e di portarlo all’ospedale di Pieve di Coriano. Identica sorte si profila anche per il servizio ambulatoriale di visite oculistiche al fine del rinnovo della patente. Si parla inizialmente di uno spostamento a Ostiglia, ma l’ipotesi è che anche questo servizio finisca all’interno dell’ospedale. Poi tocca a Mantova e al suo hinterland: in via Trento, sede dell’Asl, nasce un centro unico vaccinale che servirà anche Castellucchio, Curtatone, Lunetta, Porto Mantovano, Roncoferraro, Roverbella, Virgilio). Siamo al 2012. Si riparla di tagli nell’Alto Mantovano, e stavolta in modo più pesante. Infatti, sulla falsariga di quanto accaduto nel distretto di Guidizzolo e di quanto previsto per Ostiglia, si prevede l’accentramento del servizio vaccinale anche nel distretto di Asola, dove a rischiare di essere ridotto è anche il servizio di pronto soccorso svolto dalla sede distaccata del Poma (diventerà punto di soccorso e chiuderà di notte). Due sole sedi per il pap test nell’Alto mantovano, a Guidizzolo 200mila euro in meno per i disabili. I sindaci si ritroverranno dovranno votare il documento di programmazione Asl il 31 gennaio.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro