Quotidiani locali

Il luna park si restringe per salvaguardare il Te

La sovrintendenza pretende di aumentare le distanze delle giostre dalla reggia. Per problemi di ordine pubblico le attrazioni saranno più lontane dallo stadio

di Sandro Mortari

Il luna park di Sant’Anselmo si restringe. Pur mantenendo lo stesso numero di attrazioni e bancarelle, gli operatori dovranno a rinunciare ad un pò di spazio rispetto allo scorso anno. Ordine della sovrintendenza per i beni architettonici e del paesaggio che ha preteso di allontanare di altri trenta metri le giostre dall’Esedra di Palazzo Te, portandole ad una sessantina di metri di distanza dal gioiello giuliesco. Problemi di decoro e di tutela del monumento, dicono. Non solo. Vi è stata anche una richiesta da parte della Questura di lasciare il più possibile spazi liberi, per motivi di ordine pubblico, tra il luna park e lo stadio Martelli in vista delle quattro partite casalinghe del Mantova (tre di domenica e una di mercoledì) in programma nel periodo della Fiera.

E così, le settanta giostre e i 16 operatori commerciali che impianteranno i loro banchi di dolciumi, frittelle e panini si sistemeranno appena dopo le biglietterie del Martelli e poco oltre la bocciofila, in uno spazio che da qualche anno a questa parte si sta, per loro, sempre più comprimendo.

La nuova situazione non sembra turbare gli interessati: «Dovremmo starci tutti, e bene», sottolinea Pierino Verzelletti, rappresentate dei giostrai. «Piuttosto - aggiunge - il problema vero di quest’anno è che per gli elevati costi i miei colleghi non vogliono andare all’area di sosta del Migliaretto con camper e carovane. L’area non è attrezzata a sufficienza dato che esiste un solo contatore per l’energia elettrica: la gente, invece, vorrebbe dei contatori singoli per pagare solo quello che effettivamente consuma. E così, alcuni giostrai hanno già preso in affitto un’area privata a Dosso del Corso dall’Immobiliare Nord». Dal Comune allargano le braccia («nulla in contrario, basta che le aree di sosta alternative siano dotate di regolari scarichi per le acque nere e bianche») e fanno sapere che la bolletta elettrica più elevata dipende soltanto dall’Enel che, quest’anno, ha preteso contratti singoli, e quindi più costosi, al posto di quello unico. Via Roma ha mantenuto inalterata la tariffa della concessione dei posteggi sia per le bancarelle che per le giostre: 350 euro, come dal 2007 a questa parte. E allora, non resta che attendere l’arrivo delle attrazioni, previsto per lunedì prossimo. Gli operatori cominceranno subito a montare il luna park che aprirà i battenti sabato 4 febbraio sino a domanica 18 marzo, giorno di Sant’Anselmo.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro