Quotidiani locali

Neve e freddo, scatta l'allerta nell'Oltrepò FOTO
Salta Bellaria-Mantova. Scossa di terremoto nel Veronese

Scuole chiuse in alcuni centri, strade imbiancate. Il sindaco di San Benedetto invita i cittadini a restare in casa. Rinviate la gare dei dilettanto, giocherà solo il Castiglione, e la gara Bellaria-Mantova. Oltre al freddo si deve segnalare anche una scossa di terremoto alle ore 19.15 nel Veronese di magnitudo 2.5, avvertita dalla popolazione, ma che non ha causato danni.

Oltre al freddo si deve segnalare anche una scossa di terremoto alle ore 19.15 nel Veronese di magnitudo 2.5, avvertita dalla popolazione ma che non ha causato danni. In alcune località al confine tra Verona e Mantova è stata sentita. Le località più prossime all'epicentro sono i comuni di Negrar, Grezzana e San Pietro in Cariano. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. Scosse nella mattinata di domenica, invece, nel Parmense, nella zona di Langhirano (ore 8.36, magnitudo 2.2) e nel Cesenate, zono già provata in questi giorni dal maltempo (ore 8.48, magnitudo 3.3). Non si segnalano danni a persone e cose.

PREVISIONI. Il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia segnala che ormai, a livello lombardo, lo stato di allerta di livello 2 (moderato) è rimasto solo per la pianura orientale, quindi per la provincia di Mantova. La Lombardia, informa il comunicato, sarà interessata fino a lunedì mattina dall'attuale circolazione depressionaria con possibilità di nevicate a più riprese, che tuttavia produrranno accumuli di debole entità. Nella prima serata di sabato è probabile una fase di precipitazione nevosa più intensa a partire dalle aree orientali, con accumuli intorno ai 5 centimetri. Sempre in serata, è previsto il progressivo esaurirsi dei fenomeni. Domenica e fino a lunedì mattina, deboli nevicate, soprattutto nel Mantovano, con accumuli ta 1 e 7 centimetri. Fino a lunedì temperature inferiori allo 0 per tutta la giornata (minime fino a -10°) con pericolo di persistenza o di formazione di ghiaccio al suolo.

ORE 16.30.  La neve fa sul serio. Continuano le precipitazioni nevose su tutto il Mantovano. La bufera di neve, in particolare, sabato mattina ha messo ko la Bassa. Le scuole di Suzzara, Motteggiana e San Benedetto lunedì rimarranno chiuse. E non solo. Nella città del Premio, su ordinanza del sindaco Wainer Melli, sono sospese per sabato e domenica tutte le attività culturali in programma. Rimarrà chiuso, tra l'altro anche il Museo-galleria del Premio. Per quanto riguarda il resto della provincia, il Comune di Marcaria, in previsione dell'ulteriore abbassamento della temperatura di domenica, ha annullato il mercato di Campitello. Piano antineve messo a dura prova in tutto il Mantovano.

TRENI. Non si segnalano particolari disagi per la circolazione ferroviaria. Il treno 2678/2679 (Parma 17.04-Mantova 18.39) è stato cancellato ma solo per un guasto al locomotore.Il treno 2659 ha fatto fermate straordinarie. Il treno 2657 (Mi Centrale16.20-Mantova h.18.10) ha viaggiato con 28 minuti di ritardo per un'anomalia al sistema di chiusura delle porte causata dal ghiaccio.

MANTOVA. Sabato mattina ha visto Mantova svegliarsi imbiancata di neve: le precipitazioni sono cominciate verso le 8 per proseguire ad intermittenza nel corso della mattinata. Le precipitazioni dovrebbero intensificarsi nel pomeriggio di sabato, in base alle previsioni del centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia. Colpito in modo particolare è l'Oltrepò mantovano: in alcuni centri i sindaci hanno deciso di chiudere le scuole, a San Benedetto Po il primo cittadino ha invece invitato i residenti a non uscire di casa.

CALCIO. A causa delle forti precipitazioni nevose, è stata rinviata la partita di calcio Bellaria-Mantova, in programma domani e valevole per il campionato di Seconda divisione Lega Pro. In provincia il calcio si fermerà dappertutto: l'unico incontro non ancora cancellato è quello casalingo del Castiglione, Serie D.

A Milano e nelle altre province lombarde i disagi sono stati contenuti, ma l'emergenza appare tutt'altro che scongiurata. Secondo le previsioni meteo dell'Arpa Lombardia, infatti, la mattinata di sabato vedrà deboli nevicate su Bassa Pianura e Oltrepò Pavese; mentre dal pomeriggio neve più probabile, in particolare su Pianura Orientale, Bassa Pianura occidentale, rilievi Appenninici, con accumuli massimi tra i 5 e i 10 cm. Le temperature sono in lieve calo: in pianura le minime sono comprese tra -6 e -3, e le massime tra -2 e 1.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Mantova
su tutti i tuoi
schermi digitali. Il primo mese è gratis.

Abbonati Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana