Quotidiani locali

Arriva Peter Cameron, lo scrittore
degli Indignati Twitter

Peter Cameron, lo scrittore americano che ha creato il personaggio di James Sveck, antesignano degli Indignati, sarà domani a Mantova per incontrare i lettori alla libreria Coop Nautilus e per assistere poi alla proiezione in anteprima nazionale del film che il regista Roberto Faenza ha tratto dal suo libro “Un giorno questo dolore ti sarà utile”

MANTOVA. Peter Cameron, lo scrittore americano che ha creato il personaggio di James Sveck, il diciottenne dell’upper class di New York, antesignano degli Indignati, sarà domani a Mantova per incontrare i lettori alla libreria Coop Nautilus e per assistere poi alla proiezione in anteprima nazionale del film che il regista Roberto Faenza ha tratto dal suo libro “Un giorno questo dolore ti sarà utile”.

Peter Cameron viene a Mantova per la prima volta. Il Festivaletteratura non ci era ancora riuscito, ma ha colto al volo l’idea di Paolo Protti, che ha ottenuto di presentare in prima nazionale a Mantova, all’Ariston, il film visto finora solo al festival di Roma e che arriverà nelle sale delle grandi città italiane sabato. Con lo scrittore, ci saranno il regista Roberto Faenza e la produttrice Elda Ferri.

Peter Cameron, già noto per molti libri, fra i quali “Paura della matematica” e “Quella sera dorata”, dal quale James Ivory ha tratto il film con Anthony Hopkins, non sopporta della sua America il mito dell’ottimismo a tutti i costi, della certezza che “se vuoi, puoi arrivare dove vuoi”, che ricchezza, successo e ascesa sociale sono quello a cui i giovani devono aspirare. E proprio in “Un giorno questo dolore ti sarà utile” il protagonista, un ragazzo di 18 anni - interpretato nel film da Toby Regbo - preferirà fare il calzolaio piuttosto che il broker a Wall Street.

Con stile ironico, spesso divertente, a tratti commovente, Cameron immagina una famiglia vista dal ragazzo che affronta la separazione dei genitori e i loro successivi amori, il rapporto con la sorella, le delusioni, l’incapacità di entusiasmarsi per le ambizioni che in famiglia sono considerate scontate. E si confronta anche con una incerta identità sessuale, senza per questo sentirsi “da meno”, prima auspicando una vita solitaria e poi affacciandosi al mondo dei “cuori solitari”. «Cameron disegna un mirabile affresco - commenta la scrittrice Valeria Parrella - di un mondo, il nostro, incapace di prendersi cura di se stesso, alla rincorsa di cose futili e banali».

Il libro, scritto nel 2007, anticipa così la crisi economica e la reazione di molti giovani che pretendono la propria felicità senza consumismo, senza essere trattati da alieni. Lui non sa cosa vuole, ma sa che non vuole prendere la strada percorsa da chi è più grande di lui.

Il film, girato in inglese con un cast tutto americano a New York dal regista italiano Faenza, ha come colonna sonora la musica di Andrea Guerra interpretata dalla cantante Elisa.

L’incontro alle 18 alla Coop Nautilus, di piazza 80°Fanteria, sarà condotto da Simonetta Bitasi. Intanto alle 18.30 l’Ariston darà il via all prima proiezione del film. Alle 20.15, in sala arriveranno Cameron, Faenza e Ferri che saluteranno il pubblico prima della seconda proiezione alle 21.15. L'evento organizzato da Paolo Protti in collaborazione con Luca Nicolini, presidente del Festivaletteraura, coinvolgerà i soci di Filofestival ei soci del Circolo del Cinema, ma tutti i mantovani potranno prenotare le poltrone per le proiezioni e l'incontro con una e-mail a prenotazioni@aristonmantova.it oppure telefonando allo 0376.328139. La Biblioteca comunale ricorda che presentandosi con la tessera del sistema biblioteche, il biglietto per il film costerà solo 5.50 euro anziché 7. Bisogna però prenotare.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Mantova
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

^M