Quotidiani locali

TERREMOTO. Oggi la visita del Papa nella Bassa

Il Nobel per la pace ieri nella zona rossa di Mirandola e tra gli sfollati nei campi. Lo sprone alla popolazione: non rilassatevi, è il momento di lavorare sodo. Don Alberto Ferrari scelto per rappresentare la diocesi a Novi di Modena: ecco il programma. Nella notte tre lievi assestamenti, poi una scossa di magnitudo 2,9 poco dopo le 8 con epicentro a Bondeno

TERREMOTO, LA DIRETTA DI LUNEDI' 25 GIUGNO

ORE 16. IL PROGRAMMA DELLA VISITA DEL PAPA. Il Papa arriverà domani mattina alle 10.15 al campo sportivo di San Marino di Carpi, poi andrà in pullman a Rovereto di Novi, dove pregherà nella chiesa in cui morì don Ivan Martini (il sacerdote, ex curato di Gazzuolo, che perse la vita per salvare la statua della Madonna). Alle 10.50 al campo sportivo l'incontro con i sacerdoti, tra cui quello di Moglia, il presidente dell'Emilia Romagna e le autorità. Previsto anche un discorso di Benedetto XVI, che attorno a mezzogiorno salirà sull'elicottero che lo riporterà in Vaticano.

ORE 14.15. QUINTA SCOSSA DEL GIORNO. Un'altra leggera scossa, la quinta dalla mezzanotte: magnitudo 2.6 alle 14.13, con epicentro ancora a Bondeno di Ferrara.

ORE 10.15. PRONTI A FARE GLI SCIACALLI: ARRESTATI. Aveva in programma anche due rapine ad imprenditori lombardi ed azioni di sciacallaggio nelle province colpite dal sisma la banda di moldavi sgominata all'alba con un'operazione della squadra mobile della questura di Brescia. Sei i moldavi arrestati, pregiudicati ed alcuni clandestini, tre i ricercati in tutta Europa. Numerosi, fa sapere la questura, i colpi tentati e quelli portati a termine dalla banda in tutta la provincia di Brescia e in quelle di Mantova, Ravenna e Trento.  La banda di recente, si era informata con alcuni contatti nelle province terremotate sulla facilità di compiere furti nella zona, ricevendo ampie rassicurazioni. Ed erano scattati anche i primi sopralluoghi per individuare la casa da prendere di mira: i ladri erano stati anche a Poggio Rusco.

ORE 8.55. QUATTRO SCOSSE DALLA MEZZANOTTE. Sono quattro le scosse di assesatmento registrate tra Lombardia ed Emilia a partire dalla mezzanotte. Tre di magnitudo 2, l'ultima, alle 8.18, di magnitudo 2,9 con epicentro a Bondeno. La scossa più forte registrata nella notte in Italia, tuttavia, non si è verificata in pianura padana, bensì al largo del Gargano: magnitudo 3,4.

DON ALBERTO FERRARI DAL PAPA.  Domani davanti a Papa Benedetto XVI sarà un mogliese a rappresentare Mantova: la diocesi ha scelto don Alberto Ferrari come suo inviato nella delegazione che sarà a stretto contatto con il pontefice nel corso della sua visita tra Carpi e Novi di Modena. In tutto sarà una dozzina di religiosi a partire dalla nostra provincia, tra i quali il vescovo Roberto Busti e un gruppo di parroci dei paesi terremotati.

MIRANDOLA, ECCO IL DALAI LAMA. Lo stile algido del premier Monti o l’appassionato, ma istituzionale coinvolgimento del presidente Napolitano sono lontani anni luce. La visita del Dalai Lama porta nella Bassa dilaniata dal sisma un alone di spirituale serenità che abbraccia tutti. C’è bisogno di tranquillità, in questa terra ferita al cuore, e la semplice compostezza della guida spirituale buddhista può servire. E lui, nell’ora in cui ha potuto osservare di persona le rovine nella zona rossa di Mirandola, e poi parlando agli sfollati del campo Friuli, ha mandato un messaggio chiaro di comprensione, ma soprattutto di sprone. «È il momento di lavorare duro – ha subito detto in piazza Costituente – e non di rilassarsi. Solo così potrete ricostruire le vostre case, pensando al futuro».

Centinaia di persone soprattutto giovani - hanno accolto il Dalai Lama in una giornata torrida. E la sua vicinanza si è fatta sentire particolarmente nei lunghi minuti in cui ha voluto stringere mani tra la folla uscendo dalla piazza su viale Cinque Martiri. «Ho provato un grande dispiacere quando ho saputo di questo disastro – ha detto ai terremotati –. Mi trovavo in Friuli, ho pregato per voi e non appena ho potuto sono venuto qui. E siccome non è bello presentarsi a mani vuote in un posto dove è accaduto tutto questo, ho deciso di donare altri 50mila dollari» oltre ai 50mila già donati alla Croce Rossa proprio per l’assistenza ai terremotati.

Il Premio Nobel per la Pace ha poi visitato gli sfollati del campo. Ha voluto rivolgersi direttamente a persone che a causa del terremoto hanno perso parenti, oltre che la casa e il lavoro. «La perdita di una persona per queste calamità fa parte della vita – ha detto –. Ma per le persone morte, sapere che siamo preoccupati e tristi per loro rende tristi loro stesse. Se invece noi riusciamo ad avere una reazione, loro sono più felici». Frasi che hanno generato un’altra ondata di commozione nella tendopoli. «Noi vogliamo prendere esempio dalla sua lezione, seguire il suo insegnamento – ha detto al Dalai Lama il governatore dell’Emilia Romagna Vasco Errani – non dobbiamo guardare indietro, ma costruire il futuro. Oggi lei è davanti a persone che stanno vivendo grandissimi disagi, che sanno bene che cos’è il lavoro e che cos’è la solidarietà».

«Ci scrivono e telefonano da tutto il mondo per aiutarci – ha confermato il sindaco di Mirandola, Maino Benatti –. Questo crea in noi una speranza determinante per superare le difficoltà drammatiche che stiamo affrontando. La situazione è complessa e c’è bisogno di affrontarla con pazienza. L’idea di risolvere tutto in un attimo non è possibile – ha detto il primo cittadino –. Dobbiamo avere chiari gli obiettivi. Dal Dalai Lama è arrivato un messaggio fondamentale, che qui ci sono tutti vicini».

In una Bassa che attende la visita di Papa Benedetto XVI, ieri si è davvero respirato un’aria di solidarietà senza confini. E alla domanda sulla mancata cittadinanza onoraria di Milano, il Dalai Lama ha glissato con un «No problem. Io sono venuto qui solo per stare tra la gente».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Mantova
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

^M