Quotidiani locali

A Geda il Premio Viadana I giovani scelgono Ester

Primo il romanzo “L’estate alla fine del secolo”. L’Armanino scrive di sentimenti I riconoscimenti: una scultura e un assegno per l’acquisto di copie dei libri

Il "Premio letterario Viadana 2012" è stato assegnato venerdì sera al Muvi, alla presenza di un folto pubblico. E' intervenuta la scrittrice Ester Armanino, preferita dalla giuria giovani per il suo romanzo d'esordio "Storia naturale di una famiglia" (ed. Einaudi); non ha potuto invece partecipare Fabio Geda, vincitore assoluto col romanzo "L'estate alla fine del secolo" (ed. Dalai). Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte il sindaco Giorgio Penazzi, i componenti della commissione selezionatrice col presidente Luigi Bedulli ed alcuni docenti della scuola di musica "Moro", che hanno ravvivato la serata con intermezzi musicali. Il riconoscimento consiste in una scultura dell'artista Ugo Nespolo e in un assegno destinato all'acquisto di copie dei libri vincitori, da redistribuire in dono a biblioteche, scuole, carceri e comunità per promuoverne la lettura. Nei mesi scorsi ciascuno degli autori finalisti nel corso di un dibattito ha presentato il suo libro in gara a giurati e appassionati. La giuria del Viadana conta oltre duecento lettori, di cui una cinquantina studenti delle scuole superiori cittadine; al termine dei cinque incontri, i giurati hanno espresso le loro preferenze a scrutinio segreto: per quanto riguarda i lettori adulti, Geda si è imposto davanti alla stessa Armanino, Paolo Di Paolo (autore di "Dove eravate tutti", Feltrinelli), Francesco Carofiglio ("Radiopirata", Marsilio) e Stefano Bernazzani ("La stracciata pazzia", Mobydick). Torinese 40enne, Geda è autore del celebrato "Nel mare ci sono i coccodrilli", e nell'albo d'oro del Premio Viadana succede a Michele Prisco, Melania Mazzucco, Nantas Salvalaggio, Helga Schneider, Emilio Tadini, Matteo D'Amico, Ugo Riccarelli, Antonella Cilento, Elena Gianini Belotti, Davide Longo, Elisabetta Rasy, Gianrico Carofiglio, Federica Cozzani, Angelo Cannavacciuolo, Michela Murgia e Paolo Rumiz. "L'estate alla fine del secolo" racconta una vacanza estiva trascorsa insieme da un nonno e un nipotino che mai si erano frequentati prima, e la reciproca iniziazione alla vita; i lettori hanno apprezzato in modo particolare la capacità narrativa dell'autore, il suo stile ricco ed evocativo ed i drammatici richiami alle pagine più buie della nostra storia nazionale (le persecuzioni contro gli ebrei).

La giuria giovani ha invece messo nell'ordine Armanino, Geda, Carofiglio, Di Paolo e Bernazzani. Anche la Armanino è giovanissima, solo 28 anni; il suo è un romanzo di formazione e scoperta dei sentimenti da parte di un'adolescente d'oggi.

. Riccardo Negri

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Mantova
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.