Quotidiani locali

Sbloccati i fondi comunitari I cantieri diventano più ricchi

Ecco le opere che saranno pagate con i 2,7 milioni stanziati dall’Unione europea per il capoluogo Palazzi storici, Te, Teresiana, scuole: si parte entro l’anno. Interventi anche in provincia

Il Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea dà il via alla seconda fase degli interventi di ristrutturazione nei comuni colpiti dal terremoto, fra cui quello di Mantova.

La prima fase ha riguardato i comuni del cratere sismico, la seconda invece copre gli interventi del resto del territorio che ha subito danni ingenti, seppur di minore portata.

Alcune opere sono già state avviate, altre sono solamente in programma, altre ancora sono già state terminate, ma tutte saranno coperte dai 2 milioni e 700mila euro stanziati dal Fondo di solidarietà, che si vanno ad aggiungere ai 2 milioni e 300mila che si trovavano nelle casse municipali congelati dal patto di stabilità e che grazie al cosiddetto “patto di stabilità verticale” della regione Lombardia, sono stati sbloccati e sono andati a coprire alcune delle spese che il Comune ha dovuto sostenere per rimediare ai danni inferti dal terremoto dello scorso anno.

«Le risorse che erano state richieste al fondo - spiega il sindaco Nicola Sodano - sono state concesse al 100%. Ciò significa che Mantova potrà beneficiare di tutti gli interventi necessari per garantire una completa restaurazione degli edifici danneggiati».

L’amministrazione comunale dovrà spendere entro l’anno tutti i soldi sbloccati dalla Regione e almeno il 65% di quelli concessi dal Fondo di Solidarietà. Un lavoro ad ampio raggio che sanerà tutte le ferite provocate dal terremoto e che metterà in moto un gran numero di forze per cui, come sostiene l’assessore ai lavori pubblici Marco Cavarocchi, «sarà positiva anche la ricaduta economica, dal momento che, come è noto, se sono necessari dei lavori ci deve essere anche qualcuno a farli». Il Comune può respirare perché gli è permesso attingere sia dalle risorse svincolate dal patto di stabilità che da quelle fornite dal Fondo.

Coinvolto un gran numero di monumenti ben noti ai mantovani, a partire dal palazzo della Ragione e la torre dell’Orologio che necessitano di urgenti interventi di consolidamento strutturale per un totale di 815 mila e 122 euro di cui 767 mila e 303 concessi dal Fondo. «Contiamo che nel 2014 il Palazzo della Ragione sia nuovamente agibile» aggiunge il sindaco. Alla Ragione è stata effettuata in tal luogo anche un’ indagine diagnostica costata 42mila e 277 euro, cifra che sarà del tutto risarcita dal Fondo.

Lavori di miglioramento sismico ancora da avviare quelli che riguardano il palazzo dell’Accademia, per un valore complessivo di 500mila euro, di cui 461mila e 367 ricavati dal Fondo.

Prossima anche la riapertura, prevista per i primi mesi del 2014, della biblioteca Teresiana, che dovrà subire alcune opere di consolidamento per un totale di 306mila euro.

Ma il terremoto non ha danneggiato solo i monumenti più antichi, anche gli edifici scolastici sono stati coinvolti a partire dalla scuola elementare don Mazzolari che ha richiesto uno scrupoloso lavoro di messa in sicurezza per un totale di 19mila e 387 euro. Infine, anche gli interventi per la sicurezza già realizzati allo stadio Martelli verranno risarciti: il fondo coprirà i 24mila euro spesi.

La fase due dei progetti finanziati dal Fondo di Solidarietà dell’Unione europea ha coinvolto anche numerosi comuni della provincia, da Moglia a Suzzara, da Dosolo a Vigilio.

Nel comune di Poggio Rusco sarà da realizzare, per una somma di 250mila euro, una manutenzione straordinaria per la collocazione degli uffici comunali nella ex palazzina dell’Enel. Nel comune di Virgilio è in corso un recupero degli archivi comunali da 48mila e 845 euro.

Colpite diffusamente dal terremoto sono state anche decine di chiese: ne è un esempio San Michele Arcangelo in Brusatasso (Suzzara), dove verrà installata una struttura di sostegno alla facciata per evitare il ribaltamento e la messa a rischio della pubblica incolumità.

Rachele Bertelli

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro