Menu

Giornata mondiale dell’Acqua
Tremila studenti sul lungolago Foto

Scuole, associazioni e istituzioni della provincia di Mantova hanno festeggiato sul lungolago la 14esima edizione di Fiumi di Primavera. La manifestazione,che ogni anno accende e vivacizza il parco periurbano con piccoli stand, dimostrazioni, spettacoli, giochi per celebrare la ricorrenza della Giornata Mondiale dell'Acqua, ha attirato tremila ragazzi

MANTOVA. Scuole, associazioni e istituzioni della provincia di Mantova hanno festeggiato ieri sul lungolago la 14esima edizione di Fiumi di Primavera. La manifestazione, organizzata da Labter-Crea, che ogni anno accende e vivacizza il parco periurbano con piccoli stand, dimostrazioni, spettacoli, giochi per celebrare la ricorrenza della Giornata Mondiale dell'Acqua, ha attirato circa tremila ragazzi.

Il tema scelto quest'anno è stato Acqua&Energia, dunque in linea con le prospettive dell'Expo 2015. I cinquanta stand allestiti sul Lungolago Gonzaga e il Lungolago Mincio hanno creato un clima di festa, con una grande varietà di proposte e attività. Per esempio il Parco del Mincio ha costruito un labirinto ecologico per educare i bambini a non gettare i rifiuti a terra, una classe dell'Itas Mantegna ha rallegrato la mattinata con canti e balli; altre scuole hanno organizzato stand creativi per costruire lavoretti di carta.

La classe III A del Bonomi ha insegnato ai bambini a produrre accessori in lana cotta, l'alberghiero di Poggio Rusco ha proposto la degustazione di acque diverse. C'è anche chi, come gli studenti dell'istituto comprensivo di Viadana, ha interpretato la giornata in senso artistico, traendo il tema dell'acqua come elemento di ispirazione per poesie e dipinti. Uno degli eventi centrali di Fiumi di Primavera 2014 è stata la premiazione del miglior modellino didattico sul ciclo idrico, promosso da Tea Acque e Labter-Crea.

eeeA questo concorso hanno partecipato dodici classi e dunque circa 300 ragazzi degli istituti comprensivi di Castelgoffredo (classi III B, III C, III D, III F), Mantova 3 Bertazzolo (classe III B), Goito (classi I B, I D), C. Tosi di Rivarolo Mantovano ( classi I A, I B, III A, III B), Bozzolo e Roncoferraro (classe II C). Ai ragazzi delle scuole medie, alcuni mesi fa sono stati forniti tubi e pompe per assemblare il modellino, ogni classe poi ha aggiunto elementi di fantasia realizzati con materiali di recupero, come nuvole di cartapesta, vaschette e bottiglie per simulare acquedotti e laghi, cartone per costruire piccole case.

La giuria, composta da Alessandro Passarella dell'Itas Mantegna, Raffaello Repossi di Labter Crea, Dino Rasini di Studioventisei e la presidente di Tea Acque Raffaella Roncaia, ha premiato con un assegno di 500 euro il modellino ideato dall'istituto di Rivarolo Mantovano. Gli insegnanti Maria Rosa Caletti e Cesare Dossena che hanno seguito le classi vincitrici spiegano soddisfatti: «I ragazzi hanno imparato divertendosi. Per realizzare il modello abbiamo portato gli studenti in visita all'acquedotto per comprendere meglio il ciclo dell'acqua». La manifestazione quest'anno ha assunto un valore nazionale, con il coinvolgimento di scuole di Milano e di Udine. Alla conclusione della giornata ha portato i saluti anche il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli. (Marco Scansani)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro