Quotidiani locali

La veglia di Pentecoste
in Sant’Andrea tra balli e rap

Alla presenza del vescovo Busti, è stata celebrata in Sant’Andrea la Pentecoste: canzoni rap, balletti di danza classica e momenti di preghiera e di riflessione

eeMANTOVA. E poi dicono che le chiese sono luoghi abitati dal silenzio e dalla desolazione. Niente affatto. Ieri sera chi è entrato dentro la Basilica di Sant'Andrea non ha trovato niente di tutto ciò, ma colori, luci, danze, una comunità di persone unite in occasione della veglia diocesana di Pentecoste dal titolo “Chiamateci Nuovi”. «Io faccio nuove tutte le cose, anche il tuo cuore: bisogna lasciare che Cristo prenda possesso della nostra vita e ci trasformi nello spirito» spiega don Giampaolo Ferri, direttore del centro diocesano, riportando il versetto 21 dell'Apocalisse.

Per entrare nel clima di preghiera i giovani si sono radunati alle 17 davanti al molo delle motonavi Andes sul lago Superiore per un momento di catechesi compiuto durante la navigazione.

A seguire, dopo una cena frugale, la celebrazione presieduta dal vescovo Roberto Busti è stata animata da una serie di momenti successivi. Pier Paolo Triani, docente di Pedagogia all'università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, ha parlato ai giovani di come la Pentecoste sia occasione di rinnovo perché il Signore guida le nostre scelte, ristora i nostri cuori, abbraccia chi ha fede incerta.

«Non farti schiacciare dal senso di colpa e dalle cose negative, ma cerca sempre il bene»: non di solo fede ha parlato Triani, ma di libertà e servizio. Sulle note di "Look at the world" i ballerini della scuola di danza classica di Marina Genovesi sono entrati dal fondo della chiesa diffondendosi nelle navate della basilica. E a tempo del battito di mani Gianluca Cosentino ha cantato il pezzo rap "Adesso" che ha coinvolto anche monsignor Busti.

rrrIl momento di massima intensità si è raggiunto con il gesto della distribuzione del nardo, l’unguento utilizzato già dalle popolazioni israelitiche al tempo di Mosè, che si è profuso in tutta la chiesa in poco tempo. Come ultimo segno di condivisione comunitaria il vescovo Busti ha consegnato il mandato al responsabile dei rover e delle scolte per la Route Nazionale, campo fisso-mobile per ragazzi dei Clan scoutistico a livello nazionale.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.