Quotidiani locali

acquanegra

Salvati due micini abbandonati in un cassonetto

ACQUANEGRA SUL CHIESE. Sono stati abbandonati vicino ad un cassonetto della spazzatura. Loro, due micini di appena venti giorni, si sono rifugiati lì sotto e quando l’operaio comunale, con il...

ACQUANEGRA SUL CHIESE. Sono stati abbandonati vicino ad un cassonetto della spazzatura. Loro, due micini di appena venti giorni, si sono rifugiati lì sotto e quando l’operaio comunale, con il decespugliatore ha iniziato a tagliare la riva del fosso lì vicino hanno rischiato di finire maciullati dal “frustino”. Nonostante il trambusto ed il rumore, l’operaio ad un certo punto ha sentito miagolare. Si è fermato e con stupore si è accordo di quelle due piccole bestiole tremanti in mezzo all’erba. Una fortuna che quella persona abbia avuto pietà per quegli esserini. Ha smesso per un attimo il lavoro e si è rivolto all’unica porta aperta a quel momento, l’Arci sheep. «Ce li siamo trovati lì – spiega Stefano Raineri, il gestore – ed abbiamo iniziato ad accudirli. Sinora nessuno si è fatto vivo per l’eventuale restituzione. Sono in buona salute ed anche coccolati come si deve».

A questo ha pensato Giulia, 8 anni, che si è incaricata di farli mangiare ed ha dato loro anche due nomi: Azzurra ed Urecia, orecchia. «Certo c’è da pensare come si possano abbandonare due esseri così indifesi» commenta il gestore «che sarebbero morti senza quel salvataggio».

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista