Quotidiani locali

Gli orari della mostra alle Fruttiere di Palazzo Te

La Gazzetta di Mantova celebra, con una mostra a Palazzo Te, i suoi 350 anni. E' il giornale italiano più antico ancora stampato su carta. Inaugurazione il primo settembre alle 18, dal 2 apertura al pubblico fino al 31 ottobre
LO SPECIALE

MANTOVA. La Gazzetta di Mantova celebra, con una mostra a Palazzo Te, il suo record di giornale italiano più antico ancora stampato su carta.  La Gazzetta fu fondata a Mantova nel 1664. In principio circolava sotto forma di fogli di notizie, o “Avvisi”, con i quali, fin dal Cinquecento, i menanti – cronisti retribuiti – informavano i Gonzaga, signori di Mantova, di quanto accadeva nel resto d’Italia e d’Europa. Un giorno di giugno dell’anno 1664, però, gli Osanna, stampatori ducali fin dal 1588, ottennero dal duca Carlo II Gonzaga Nevers il privilegio di stampare in esclusiva, e a loro spese, fogli di avvisi. Questi fogli, venduti a Venezia a due soldi, nell’uso comune venivano chiamati “gazzette”, proprio dal nome della moneta che aveva corso in città e che riportava una gazza su una delle due facce.

Per l’occasione sarà esposta la prima copia, finora nota, della Gazzetta stampata a Mantova: il numero 48 del 27 novembre 1665. L’articolo di apertura è dedicato alla visita alla Corte di Mantova dell’ambasciatore del duca di Modena, in occasione della morte di Carlo II Gonzaga. Le altre notizie riguardano le capitali estere, con Vienna in primo piano.

Questa mostra è l’occasione per leggere la storia di un intero Paese attraverso l’evoluzione e il progresso di una singola città intraprendente, accogliente, conosciuta oggi nel mondo grazie ai suoi tesori d’arte, primi fra tutti Palazzo Ducale e Palazzo Te, e inserita nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco nel 2008. Dagli anni ’60 la città comincia a valorizzare il suo patrimonio e la Gazzetta racconta questa presa di consapevolezza che ha come ideale data d’inizio la mostra dedicata a Mantegna nel castello di San Giorgio nel 1961 che, con i suoi 250.000 visitatori, determina la nascita del moderno turismo culturale. Oggi Mantova è anche la città del Festivaletteratura, una formula per vivere la lettura vincente e amata in tutto il mondo.

I visitatori potranno seguire anche la proiezione di una selezione delle oltre 3000 foto eseguite dal fotografo Sbarberi tra il 1950 e 1970 circa, donate dalla Gazzetta alla Biblioteca Baratta.

La colonna sonora dell’esposizione è tratta dal cd I racconti del lago del compositore Stefano Gueresi.

Per l’occasione, inoltre, Poste Italiane realizzerà 1 francobollo dedicato e 7 annulli speciali: l’appuntamento è allo stand di piazza Mantegna, davanti alla Basilica di Sant’Andrea, dall’1 al 7 settembre.

La mostra è alle Fruttiere di Palazzo Te a Mantova dal 2 settembre (il giorno prima ci sarà l'inaugurazione ad invito alle 18) fino al 31 ottobre 2014

Orario
lunedì: 13.00 – 18.00; martedì, mercoledì, giovedì e domenica: 9.00 – 18.00;

venerdì e sabato: 9.00 – 20.00

Ingresso libero

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista