Quotidiani locali

Crolla l’orologio del campanile

Mariana. Giù i calcinacci dalla torre. Nel resto della provincia solo danni lievi

«È stato ferito il simbolo del nostro paese». Parola del sindaco di Mariana Mantovana Angelo Rosa. Il fortunale che si è abbattuto martedì verso le nove di sera non ha lasciato indenne il piccolo borgo, e le raffiche di vento e pioggia hanno fatto crollare una parte dell’orologio della torre campanaria. Non sono cadute le lancette, ma solo dei calcinacci che però hanno danneggiato il palco sottostante. «Poteva andare molto peggio - spiega il sindaco - perché in questi giorni abbiamo organizzato vari eventi. Fortunatamente martedì sera non c’era nessuna orchestra sul palco, ma si è comunque sfiorata la tragedia». Oltre ai danni nel quadrante, sono state danneggiate le assi del palco. Proprio mentre cadevano i calcinacci, il sindaco era riunito in Comune per un summit con la sua maggioranza. «Ho sentito un boato e poi un colpo al cuore. Anche se non ci sono stati feriti, si è sgretolato un pezzo della nostra storia. Per di più era un ricordo che ci ha lasciato Andrea Rossi, un muratore che è stato anche nella giunta comunale».

Mariana non è stato l’unico paese della provincia che ha subito danni. A Villa Poma e a Roncoferraro si sono verificati due episodi di allagamenti nelle cantine. I vigili del fuoco sono intervenuti con le pompe idrauliche e hanno prosciugato gli scantinati.

Discorso diverso per Cerese dove è caduto un albero in via Arginotto, mentre sulla strada provinciale Goitese un grosso ramo è stato rimosso al Gombetto, tra Marmirolo e Porto Mantovano.(al.po)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista