Quotidiani locali

PROVINCIA

Nuovi servizi, tutti digitalizzati

Il Presidente Alessandro Pastacci ha presentato il progetto "Un territorio online per cittadini e imprese"

MANTOVA - Una Provincia più vicina ai cittadini e decisa a puntare con forza sulla digitalizzazione dei propri servizi. Ieri mattina all'auditorium del conservatorio “Campiani” il presidente Alessandro Pastacci ha presentato il progetto “Un territorio online per cittadini e imprese”, vale a dire l'atto finale del processo di informatizzazione della pubblica amministrazione:

“Siamo partiti nel 2011 -spiega- per rivedere completamente il rapporto tra pubblica amministrazione, cittadini e imprese. Le lungaggini della burocrazia sono ormai una costante, e ci siamo chiesti allora cosa poter fare. La risposta è stata semplice: arrivare entro pochi anni a servizi digitali da fornire a tutti”.

Da lunedì 16 febbraio dunque i cittadini avranno la possibilità di svolgere da casa propria, tramite pc, tablet o smartphone, operazioni per le quali finora era necessario recarsi in uffici, perdere tempo e impiegare una notevole quantità di carta. Quali sono i servizi informatizzati? Si va dalle procedure per lo scavo di pozzi a quelle per i trasporti eccezionali, passando per la richiesta di moduli per accesso ad atti o documenti ufficiali e licenze di pesca.

Sarà possibile anche richiedere online l'attestazione di imprenditore agricolo o il modulaggio per la denuncia di danni provocati da calamità naturali: “Ogni istanza -prosegue Pastacci- potrà essere compilata su internet, firmata digitalmente e inviata tramite posta elettronica certificata. Ogni cittadino insomma potrà, da casa propria, inviare la procedura e ricevere l'autorizzazione”.

Le parole chiave del progetto sono tre, vale a dire sicurezza, semplificazione e trasparenza. I vantaggi sono evidenti: “Le domande dei cittadini verranno acquisite in tempo reale e protocollate in automatico. Spariranno insomma i passaggi di documenti cartacei da un ufficio all'altro, le comunicazioni avverranno solo online, con notevole risparmio di tempo e denaro per gli utenti”. Il risparmio stimato è di circa 20.000 euro.

Ci sarebbero infatti meno costi di spedizione delle istanze e meno costi legati alla carta e alla stampa, oltre che un risparmio notevole di spazio ora occupato da faldoni e fascicoli: “Il costo medio annuo per cittadino -dice Pastacci- per ogni istanza della Pubblica Amministrazione passerebbe dai 90 euro del documento cartaceo ai 13 euro del formato digitale, con un abbattimento dei costi dell'85,50%”

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista