Quotidiani locali

oglio sud

Sono ventisette gli alberi monumentali censiti nel parco

MARCARIA. Concluso il censimento degli alberi monumentali esistenti sul suo territorio del Parco regionale Oglio Sud. Una legge del 2013 imponeva questo compito a tutti i Comuni al fine di compilare...

MARCARIA. Concluso il censimento degli alberi monumentali esistenti sul suo territorio del Parco regionale Oglio Sud. Una legge del 2013 imponeva questo compito a tutti i Comuni al fine di compilare un elenco di tutti gli alberi che per età, dimensioni, bellezza paesaggistica ed eventualmente per valore storico, contribuiscono a migliorare l'ambiente nel nostro Belpaese. Una volta identificati, questi alberi vengono sottoposti al controllo del corpo forestale dello Stato, che confermatene le caratteristiche precedentemente elencate in schede compilate da personale individuato dai Comuni, stila l'elenco degli alberi monumentali italiani.

L’Oglio Sud ha effettuato il censimento per conto dei 16 Comuni del Parco utilizzando sei guardie ecologiche volontarie. Alla fine sono state compilate 27 schede identificative di altrettanti alberi, corredate da fotografie. Queste schede sono poi state consegnate ai Comuni interessati per l'inoltro alla Regione e per lo svolgimento delle pratiche di legge.

«Le guardie – spiega il presidente del parco Alessandro Bignotti – hanno setacciato il territorio in cerca degli alberi potenzialmente monumentali per circa 5 mesi, per un totale di 330 ore percorrendo più di 1500 km. Alle piante individuate, dopo essere state classificate per genere e specie, è stata misurata la circonferenza del tronco, è stata stimata l'altezza, la larghezza della chioma e gli anni di vita, sono stati evidenziati eventuali problemi fitosanitari ed effettuata la localizzazione tramite Gps».

Nei sette Comuni cremonesi di Ostiano, Pessina Cremonese, Isola Dovarese, Volongo, Piadena, Drizzona e Calvatone, sono stati censiti complessivamente un ciliegio, un olmo, un salice e 10 pioppi neri, mentre nei Comuni mantovani di Canneto sull'Oglio, Acquanegra sul Chiese e Commessaggio sono stati censiti10 pioppi, 2 gelsi, un platano e una farnia. Nei rimanenti comuni mantovani di Casalromano, San Martino dall'Argine, Marcaria, Gazzuolo e Viadana, non sono stati trovati alberi che presentassero caratteristiche di monumentalità.

Le guardie sono impegnate nel censimento dell'avifauna svernante, della rana di lataste e dei mammiferi. È in fase di conclusione il censimento di tutte le querce del Parco.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista