Quotidiani locali

oglio po

Strade pericolose senza strisce, proteste da Gazzuolo a Viadana

In giorni di grandi nebbie non mancano i primi problemi legati alla visibilità sulle strade dove per giunta spesso mancano le strisce bianche, sia di mezzeria che ai lati

VIADANA. In giorni di grandi nebbie non mancano i primi problemi legati alla visibilità sulle strade dove per giunta spesso mancano le strisce bianche, sia di mezzeria che ai lati, e dove invece abbondano alcune buche e tratti sconnessi.

È di questi giorni la richiesta del Comune di Gazzuolo alla Provincia per sollecitare interventi di bitumatura sulla provinciale Gazzuolo-Spineda e tracciare le strisce sulla provinciale Gazzuolo-San Martino Dall'Argine. Il sindaco Loris Contesini, a Pastacci, fa presente che già da luglio 2012 era stato segnalato lo stato di degrado dell’asfalto da Gazzuolo a Spineda e che, da allora, la situazione si è ulteriormente aggravata a causa proprio dei mancati interventi.

Anche per la provinciale che collega Gazzuolo a San Martino Dall'Argine il sindaco illustra le numerose lamentele dei cittadini che ogni giorno la percorrono. Contesini chiede alla Provincia un sollecito intervento per le strisce, soprattutto nel tratto da Belforte a San Martino che, soprattutto in caso di nebbia fitta o piogge insistenti, risulta assai pericolosa la circolazione stradale.

Ma la protesta per le condizioni della segnaletica orizzontale arriva anche dal Viadanese. «Molte arterie sono prive di mezzeria e strisce laterali – dice un gruppo di cittadini – al buio e con la nebbia, il pericolo per conducenti e trasportati è veramente notevole, soprattutto lungo le strade provinciali, dove il traffico è più intenso e veloce». Gli stessi cittadini hanno già interpellato le amministrazioni provinciale e comunale: «La Provincia ci ha fatto sapere di essere penalizzata da gravi impedimenti di bilancio, al punto da avere essa stessa sollecitato i Comuni a sopperire, almeno nei tratti di maggiore percorrenza. E in Comune ci hanno assicurato di avere fatto quanto nelle loro possibilità. Peccato che gli interventi municipali risalgano ad aprile; e che da allora, a causa di sole e pioggia, le strisce si siano evidentemente già cancellate».

Conferma le difficoltà anche il consigliere comunale Adriano Saccani (Pd): «Diversi utenti della strada mi hanno fatto notare che non ci siamo. In viale Kennedy la segnaletica è pietosa, e nell'ultima settimana si sono verificati tre incidenti. Davanti al cimitero ed al vecchio ospedale gli attraversamenti pedonali non si vedono più. Scriverò al sindaco Giovanni Cavatorta, per chiedere delucidazioni e sollecitare una presa in carico del problema. Invece di pensare a smargiassate come la demolizione della fontana, occorre porre attenzione alle vere esigenze della comunità». (r.n.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista