Quotidiani locali

viadana

Va una telecamera su tre, il Comune corre ai ripari

Sicurezza, via libera della giunta a un investimento da 70mila euro. Il progetto prevede 35 punti video, due con lettore automatico di targa per auto

VIADANA. L'amministrazione municipale ha dato il via libera a un progetto da quasi 70mila euro per il rifacimento del sistema di videosorveglianza pubblica. L'obiettivo è di correre ai ripari e sanare una situazione di palese inefficienza. «A inizio mandato – afferma il sindaco Giovanni Cavatorta – abbiamo constatato, da una relazione sullo stato dell'impianto comunale di videosorveglianza, che, di venti postazioni presenti sul nostro territorio, ognuna dotata di una o più telecamere, solo sette erano funzionanti. Questa la situazione che abbiamo ricevuto in eredità».

Il progetto appena approvato dalla giunta municipale prevede: l’aggiornamento del sistema di videosorveglianza, obsoleto, con la sostituzione delle apparecchiature (30mila euro, di cui 20mila saranno chiesti alla Regione); l’implementazione del sistema di videosorveglianza con l’aggiunta di nuove apparecchiature (27mila euro, di cui 5mila potrebbero arrivare da Milano); la realizzazione ex novo del sistema in zone sprovviste (altri 12mila euro, compreso l'eventuale contributo regionale di altri 5mila euro). «Riassumendo – commenta Cavatorta – parliamo dell'installazione di un totale di trentacinque telecamere, di cui due speed-dome (in grado di catturare immagini a 360 gradi) e due ulteriori “targa system” (per la lettura delle targhe e il controllo in tempo reale dello stato di assicurazione e revisione delle auto in transito). Questa è solo una delle azioni concrete con cui rispondiamo a chi ci accusa di non fare niente nel campo della sicurezza».

Il progetto approvato dalla giunta sarà candidato al bando sicurezza di Regione Lombardia. Il valore dell'investimento è di 69mila euro; qualora l'istanza dovesse trovare un riscontro positivo, la Regione assegnerebbe un contributo di 30mila euro.

I dettagli del progetto. Sono sei nuove telecamere fisse con connessione Adsl vicino alla scuola materna Bedoli e alla materna di Cicognara-Cogozzo. Le apparecchiature già esistenti da sostituire sono quelle di piazza Don Mazzolari a Cicognara, di piazza Dalla Chiesa a Cogozzo, di piazzale Delle Rose al Fenilrosso, di via Gerbolina in zona industriale, di via Isonzo a Casaletto, di via Leopardi a Bellaguarda, di piazza Bertoni a Cizzolo, nonché nel capoluogo quelle delle vie Vanoni, Cavour e Al Ponte. Le apparecchiature speed-dome (con riprese a 360 gradi) verranno posizionate vicino a Galleria Virgilio. L'amministrazione si prefigge infine di acquistare due telecamere fisse "targa system", da sistemare in altrettanti ingressi del paese per il controllo in tempo reale delle auto in transito e della loro regolarità assicurativa e di revisione periodica.

Riccardo Negri

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I VINCITORI DEL CONTEST

ilmioesordio, quando il talento ti sorprende