Quotidiani locali

mantova

Primo weekend da capitale. Ecco tutto il programma

Sabato e domenica prossimi in centro l’inaugurazione di Mantova 2016. Musei e cantieri aperti, danza, show di luci. Finale con Gazzè in piazza Erbe

MANTOVA. «Il 9 e il 10 aprile tutti in piazza per una due giorni bellissima». È l’appello che il sindaco di Mantova Mattia Palazzi rivolge ai mantovani e agli italiani in vista delle manifestazioni organizzate per l’apertura ufficiale di Mantova capitale della cultura. Ieri è stato diffuso il programma ufficiale della due giorni, sabato 9 e domenica 10 aprile, con cui la «città del futuro, ambiziosa e che si prende cura di sè» come dice il primo cittadino, si presenta a residenti e turisti nella sua nuova veste di catalizzatrice della cultura italiana con mille eventi tra spettacoli, concerti e visite guidate in musei e monumenti d’eccellenza.

L’appuntamento inaugurale sarà sabato 9 alle 10.30 in piazza Erbe. Qui le autorità cittadine presenteranno il ricco cartellone. A mezzogiorno l’ensemble strumentale «la Pifarescha» animerà la piazza per annunciare la rinascita della basilica palatina di santa Barbara. L’evento si ripeterà alle 14.30 in piazza Sordello e alle 15 in piazza Santa Barbara. Alle 15.30 tecnici e storici illustreranno le opere di restauro del campanile della basilica dopo il terremoto del 2012 che abbattè il cupolino. Al termine, la chiesa che «suona» vedrà l’esibizione del maestro Umberto Forni all’organo cinquecentesco Antegnati, accompagnato dai musicisti della «Pifarescha» per il concerto di chiusura. Alle 21, in piazza Sordello, la conclusione della prima giornata con il suggestivo spettacolo di luci, fuochi e sorprese musicali dal titolo «Passage, Installation de feu» della compagnia francese Karnavires. Si preannuncia uno show di grande impatto, pensato in esclusiva per la città capitale della cultura.

Domenica 10 si riprenderà alle 9.30 alla zona umida di Chiavica del Moro, una lanca del Mincio dove c’è l’ex casello di regolazione idraulica. Qui il pubblico potrà partecipare alle escursioni guidate di birdwatching. Dalle 10 la cultura aprirà le sue porte e i tesori storico-artistici della città accoglieranno i visitatori (gratis). Saranno, infatti, accessibili, con visite guidate dalle 10 alle 17, i principali cantieri della città: Palazzo del Podestà, torre dello Zuccaro e Rocca di Sparafucile (per prenotazioni: Casa del Rigoletto 0376-288208, info@infopointmantova.it). A Palazzo della Ragione, dalle 10 alle 13, Dario Moretti, «papà» di Segni di Infanzia, proietterà immagini che costituiranno un percorso animato con le musiche di Carlo Cialdo Capelli a fare da colonna sonora. Anche la Torre dell’orologio e il museo del tempo saranno aperti dalle 10 alle 13, mentre nella sala dei cavalli al Te si potrà assistere alla performance di danza contemporanea «Noir»: Federica Maine e Giacomo Castellana, del teatro dell’Opera di Roma, si esibiranno in una coreografia di Alessandro Bigonzetti. Al museo di San Sebastiano, dalle 10 alle 13, l’Orchestra da camera di Mantova presenterà l’anteprima di Trame sonore. La Biblioteca Teresiana, dalle 10 alle 13, proporrà una visita guidata alla mostra «Il museo statuario di Mantova 1790-1915» condotta da Chiara Pisani e Giulia Marocchi. Al museo archeologico nazionale, dalle 10 alle 13, si potrà visitare la mostra «Salvare la memoria».

Alla Madonna della Vittoria, dalle 10 alle 13, saranno esposti i calchi di due sepolture neolitiche; dalle 10 alle 13 merita una visita anche il museo storico dei vigili del fuoco. Alle 10.30 spazio alla crociera lungo il Rio, mentre alle 15 in via Ariosto si terrà la festa di Valletta, completamento dell’opera di street art dei giovani artisti Chomp. Gran finale alle 18.45 con il concerto di Max Gazzè in piazza Erbe. (Sa.Mor.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie