Quotidiani locali

mantova

«Scuola, valanga di ricorsi contro il concorsone»

Snals: molti insegnanti sono senza abilitazione per colpa del ministero. Il Tar ha spesso avuto un ruolo determinante per graduatorie e assunzioni

MANTOVA. «Un valanga di ricorsi anche a Mantova contro il concorsone». Certo, forse Tino Russo esagera un po’ con il termine “valanga”, ma è una licenza metaforica che il segretario provinciale del sindacato autonomo della scuola, lo Snals, si concede per dare l’idea di quanto sta avvenendo.

Il concorso per i 64mila posti fissi nella scuola italiana a partire dal prossimo settembre, atteso dagli eserciti di insegnanti precari che non hanno potuto approfittare dell’occasione offerta nei mesi scorsi dalla legge della Buona Scuola, è entrato nel mirino di molte organizzazioni e di gruppi non inseriti nei sindacati ancora prima di essere pubblicato. E ad arrabbiarsi sono gli esclusi.

«Non ho il numero preciso di precari che si sono rivolti a noi, come immagino si siano rivolti ad altre organizzazioni sindacali, per presentare ricorso al Tar – ammette Russo – diverse decine, nel nostro caso. Ma a livello nazionale credo sarà una vera e propria valanga. Sono già stati inviati al Tar attraverso avvocati e tutti impugnano il bando».

Tutti chi? «Ci sono varie tipologie di insegnanti esclusi dal bando – spiega Russo – ad esempio persone che hanno i titoli per aspirare a una cattedra vera e propria ma che non hanno l’abilitazione. Non ce l’hanno per la semplice ragione che il Ministero non ha fatto in modo che potessero ottenerla. Abbiamo provato ad iscriverli online, ma il programma si rifiuta di accettarli. A quel punto abbiamo inviato l’iscrizione al bando in forma cartacea e, contestualmente, è stato inviato al Tar il ricorso».

I ricorsi al Tar, nella tornata di assunzioni della Buona scuola, hanno spesso avuto un ruolo determinante nel modificare graduatorie e assunzioni (scatenando in qualche occasione anche un conflitto tra precari.

Potrebbe avvenire la stessa cosa con il concorsone?

Nelle scorse settimane, quando ancora il bando non era stato pubblicato, anche dalla Flc Cgil di Mantova era arrivata la previsione che i ricorsi sarebbero stati numerosi. Già allora negli uffici del sindacato, infatti, si presentavano precari che ancor prima di chiedere informazioni (almeno quelle che si conoscevano allora) sul concorso, facevano domande sul come presentare ricorso.

 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics