Quotidiani locali

referendum: i definitivi

Trivelle, i sì sfiorano l'83%, i no si fermano a 17%

Anche nel Mantovano però il quorum non è stato raggiunto: ha votato il 33,55% degli aventi diritto. L'affluenza più alta a Solferino dove in contemporanea si è svolto anche il referendum consultivo sulla forma di unione con Castiglione delle Stiviere

MANTOVA. Anche Mantova e provincia non si discostano dal dato nazionale che ha visto il referendum anti-trivelle non raggiungere il quorum. Nel Mantovano ha votato il 33,55% degli aventi diritto (102.577 votanti su 305.712) e i sì all’abrogazione delle norme contenute nella legge di stabilità del 2016 hanno prevalso nettamente: 83.643 (l’82,76% del totale) contro 17.421 no (17,24%).

Le schede bianche sono state 908 (0,88%), le nulle 604 (0,58%); una sola scheda contestata e non assegnata. Il dato di rilievo è che ancora una volta la partecipazione al voto dei mantovani ha superato, anche se questa volta di poco, la media nazionale del 32,15%. A Mantova i votanti sono stati 12.330, il 33,90% dei 36.370 aventi diritto: qualche decimale in più della media provinciale. Anche qui i sì hanno superato abbondantemente i no: 10.345 (l’84,99%) contro 1.827 (15,08%). Le schede bianche sono state 107 (0,86%), quelle nulle 51 (0,41%).

L’affluenza più alta, come era prevedibile, è stata a Solferino dove, in contemporanea, si è svolto il referendum consultivo sulla forma di unione con Castiglione delle Stiviere. Alle urne si è recato il 62,80% degli aventi diritto: i sì alle trivelle sono stati il 62,91% e i no il 37,09%, il dato più alto di tutta la provincia.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista