Quotidiani locali

mantova

Carabinieri, controlli a raffica. Gli apprezzamenti del prefetto

Identificate 485 persone in sole ventiquattro ore. Venti i denunciati

MANTOVA. Controllati 485 persone e 351 automezzi, 21 le contravvenzioni elevate per violazioni al codice della strada per un totale di 8.689. E ancora ritirate 5 patenti, decurtati 72 punti e ritirata una carta di circolazione. È il bilancio dell’operaziome decisa dal comandante provinciale dell’Arma, colonnello Fabio Federici e portata a termine nella giornata di venerdì. Il prefetto di Mantova, Carla Cincarilli ha espresso il suo compiacimento per i positivi risultati ottenuti durante l'espletamento dell’intero servizio. Nel dettaglio: a Ostiglia arrestato marocchino 45 enne per non aver ottemperato al divieto di dimora nella Provincia di Mantova.

A Quistello denunciato per il reato di "attività di raccolta e trasporto rifiuti senza autorizzazione", un 31 enne italiano residente a Reggio Emilia. A Sermide denunciato per violazione di domicilio e invasione di terreno un 29 enne marocchino del posto. A Monzambano i carabinieri hanno denunciato violenza privata e invasione di terreni, un 30 enne ed un 49 enne entrambi di origini ghanesi del posto. A San Giorgio di Mantova denunciato un 65 enne per porto abusivo di armi. gozio del centro cittadino. I militari operanti hanno prontamente recuperato la merce e l'hanno restituita all'avente diritto;

A Rivarolo Mantovano, i carabinieri di Bozzolo hanno denunciato due cittadini di nazionalità cinese rispettivamente di 44 e 37 anni resisi responsabili dei reati di “ favoreggiamento della permanenza sul territorio nazionale dello straniero irregolare ed impiego di lavoratori privi di regolare contratto”. I militari operanti hanno controllato una ditta tessile del luogo ed hanno comminato alcune sanzioni amministrative per un valore complessivo di 13500 euro ed hanno emesso la contestuale sospensione dell'attività.

A Suzzara, i militari della locale stazione hanno denunciato una donna 63 enne del posto resasi responsabile del reato di furto aggravato. La persona ha occultato, all'interno dei propri indumenti, alcuni cosmetici che ha asportato da un negozio del centro cittadino. I militari hanno prontamente recuperato la merce e l'hanno restituita all'avente diritto.

A Viadana, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale hanno denunciato per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, un 37enne marocchino. Questo durante un controllo alla circolazione stradale, è stato trovato in possesso di due cacciaviti metallici della lunghezza rispettivamente di 26 e 12 cm occultati all'interno della sua autovettura. Il materiale è stato sottoposto a sequestro su disposizione dell'autorità giudiziaria.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista