Quotidiani locali

PEGOGNAGA

Patteggia 22 mesi per l’incidente mortale

PEGOGNAGA. Un anno e dieci mesi: è questa la pena patteggiata da Federico Spinazzi, ritenuto responsabile della morte di Stefano Zani, 47 anni, dipendente dell'A22 del Brennero, residente a San...

PEGOGNAGA. Un anno e dieci mesi: è questa la pena patteggiata da Federico Spinazzi, ritenuto responsabile della morte di Stefano Zani, 47 anni, dipendente dell'A22 del Brennero, residente a San Giorgio di Mantova. L’uomo era morto a seguito di un incidente stradale sulla provinciale che collega Suzzara a Pegognaga, a poche centinaia di metri dal casello autostradale. Nella spaventosa carambola che ha coinvolto tre vetture, era rimasto gravemente ferito anche Gianni Selogna, 47 anni, residente a Quistello, ingegnere, consigliere comunale e per anni presidente del Parco golene Foce Secchia, anche lui dipendente dell'Autobrennero, trasportato in elisoccorso all’ospedale di Brescia.

La sentenza è stata emessa ieri mattina dal giudice per l’udienza preliminare Antonella Toniolo.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista