Quotidiani locali

Mantova, via ai lavori ai portici

Avviato venerdì 24 giugno il cantiere mobile di Tea in corso Umberto: luci nuove e colonne sbiancate in due mesi. Il sindaco: mai prima di noi un progetto così massiccio

MANTOVA. «Entro agosto tutto sarà finito e la città sarà più bella». Il sindaco Mattia Palazzi ammira con orgoglio gli operai di Tea che lavorano sotto i portici di corso Umberto, nel primo cantiere mobile che, in due mesi, installerà la nuova illuminazione, pulirà le 209 colonne (rispettando i nidi delle rondini) e sistemerà le pavimentazioni del centro (corso Umberto è già a posto, su via Roma si sta intervenendo, poi toccherà alle piazze Marconi e Mantegna). «Mai nessuno prima di noi - osserva Palazzi - aveva avviato un progetto così massiccio di valorizzazione del centro».

Con il milione di euro arrivato dal ministero per Mantova capitale della cultura, dopo il sottoportico delle pescherie, si darà nuova vita al centro con le nuove lastre della pavimentazione in sostituzione di quelle più ammalorate e il riempimento delle fessure fra l’una e l’altra (148.500 euro), con l’illuminazione dall’alto e dal basso dei portici in corso Umberto, piazza Marconi, via Verdi, piazza Erbe e via Broletto, a fianco della Rotonda di San Lorenzo (207mila euro) e con la sbiancatura e il restauro delle colonne (altri 124mila euro).

«Con gli altri soldi - specifica il sindaco - faremo altri lavori, come la sostituzione del cavo principale dell’Enel sotto ai portici Broletto, che da solo vale 100mila euro, la nuova segnaletica turistica, l’arredo urbano e il restyling dei giardini Valentini. Ringrazio Tea per i lavori e Confcommercio per il contributo di 25mila che ci ha dato per pulire le colonne: se avessimo dovuto chiederli ai singoli proprietari di negozi e case dei portici i lavori sarebbero andati per le lunghe». E annuncia: «Prima del Festivaletteratura puliremo tutti i portici, compresa la fontana di Nasello di piazza Erbe, anche quelli di corso Libertà, mentre l’anno prossimo vorremmo tinteggiare le parti di portici più ammalorate».

«Da lunedì 27 giugno Tea comincerà a pulire le colonne (l’ultima volta fu nel 1992, ndr.) - fa eco l’assessore alla rigenerazione urbana Lorenza Baroncelli -; ad inizio luglio due squadre procederanno al restauro delle colonne mentre altre lavoreranno all’impianto elettrico che prevederà un nuovo sistema di illuminazione per valorizzare la passeggiata e le attività commerciali. Il cantiere mobile andrà avanti giorno per giorno. Abbiamo cominciato da corso Umberto per consentire lo spostamento degli ambulanti. La gara per le nuove bancarelle è già stata fatta e i lavori assegnati: fra un mese le nuove bancarelle saranno spostate in via Goito. I lavori interesseranno piazza Erbe e i portici Broletto ad agosto, quando ci sarà meno affollamento. Approfitteremo dei lavori di riqualificazione per sostituire le rampe in ferro per i disabili davanti alla basilica di Sant’Andrea. I negozianti con esercizio sotto i portici verranno quotidianamente informati sullo spostamento del cantiere in modo da non intralciare le aperture».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista