Quotidiani locali

gonzaga

Fisco, sprechi e biomasse: tutti i convegni della Millenaria

L’agricoltura al microscopio: presentato il programma dei dibattiti alla Fiera. Da sabato a Gonzaga il via a 130 eventi, protagonisti oltre cinquecento espositori

MANTOVA. La fiera Millenaria di Gonzaga è ai blocchi di partenza. Da sabato 3 a domenica 11 settembre, zootecnica, agroalimentare, artigianato, agricoltura, arte, folklore e spettacolo si mescoleranno e saranno protagonisti di 130 eventi in un’area di 120mila metri quadrati in cui opereranno 500 espositori. «La fiera mantiene una vocazione legata al tema agricolo-alimentare dando una connotazione ben precisa a un evento che è a pieno titolo considerato la fiera agricola lombarda». Parola dell’assessore regionale all’agricoltura Gianni Fava che sottolinea come l’appuntamento di Gonzaga sia un evento annuale di rilievo nel panorama regionale e che la Regione anche quest’anno abbia cercato di sostenerne le iniziative e le attività. La Millenaria, dice, «rappresenta un appuntamento fisso, nel quale tutti gli anni ci si ritrova per stilare l’analisi della situazione di mercato».

«Il nostro obiettivo – gli fa eco Giovanni Sala, presidente della Fiera – è di spiegare ai visitatori l’importanza dell’agricoltura e dell’agroalimentare per Mantova». Ci saranno convegni durante i quali saranno dibattuti temi caldi come la fiscalità (lunedì 5, ore 21), il negoziato Ttip, il Trattato transatlantico Europa-Stati Uniti, (sempre lunedì 5, ore 20.30), il valore sociale dell’agricoltura (martedì 6, ore 19), l’impresa e il lavoro in agricoltura (mercoledì 7, ore 20), il ruolo della carne all’interno dell’alimentazione quotidiana (mercoledì 7, ore 20), le pratiche di consumo per evitare lo spreco (giovedì 8, ore 21), le biomasse (giovedì 8, ore 18), la redditività della produzione di latte (sabato 10, ore 9.30).

L’ex convento si trasformerà nel villaggio di Confagricoltura in cui l’associazione di categoria organizzerà ogni giorno incontri legati alle questioni più sensibili del momento. Sabato 3 si parlerà ad esempio di pane e cereali, domenica 4 di agriturismi, lunedì 5 di latte e formaggi, sabato 10 di ortofrutta d’eccellenza. Tra le novità della fiera, un box multimediale nel quale si potrà avere una percezione di quello che è il territorio mantovano attraverso immagini fotografie e filmati che racconteranno le trasformazioni dal punto di vista paesaggistico e architettonico.

Per quanto riguarda il mondo della zootecnia, venerdì 9 dalle 18 si terrà, nel ring davanti alle stalle, la mostra con 120 capi di frisona provenienti da quattro regioni del nord Italia. Per gli amanti dei cavalli, oltre agli spettacoli equestri (lunedì 5, martedì 6, sabato 10 e domenica 11) ci sarà, nel primo fine settimana del mese, la mostra delle razze Tpr e Haflinger. Iniziative ed eventi anche per i più piccoli, Nel padiglione 8, regno dei giovanissimi, si terranno laboratori e giochi intelligenti sull’ecologia, sull’importanza degli animali e sulla coltivazione della terra. Quest’anno si aggiunge anche un tour che porterà i bimbi alla scoperta delle varie sezioni dell’area espositiva per avvicinarli al valore del mondo agricolo.

Dal lunedì al giovedì il prezzo del biglietto è di sei euro, da venerdì a domenica di otto euro. Gratuito fino ai dodici anni.

Barbara Rodella

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista