Quotidiani locali

mantova

Ricorso per la cartiera, via Roma chiama l’esperto

Arriva da Ferrara ed è già al lavoro il consulente nominato in vista del Tar. È un ingegnere specializzato in valutazioni ambientali e impiantistica industriale

MANTOVA. Ingegnere civile, con alle spalle una lunga esperienza in materia ambientale, di impiantistica industriale così come in procedimenti di Aia (autorizzazione integrata ambientale) e Via (valutazione di impatto ambientale): si chiama Alberto Bassi, arriva da Ferrara ed è il consulente assunto dal Comune per un supporto tecnico nella stesura del ricorso al Tar contro il rinnovo dell’Aia rilasciato dalla Provincia alla cartiera Pro-Gest senza sottoporre le modifiche proposte dall’azienda a Via così come chiesto dai Comuni di San Giorgio, Porto Mantovano e Borgo Virgilio oltre che Mantova.

«Si tratta di un incarico specifico - chiarisce l’assessore all’Ambiente Andrea Murari - per la redazione del ricorso al Tar e si tratta di un contributo tecnico. E’ una persona qualificata e con una lunga esperienza amministrativa anche in procedimenti autorizzativi di impianti industriali importanti» . La delibera di giunta che ha affidato a Bassi l’incarico di fornire all’avvocato Paolo Gianolio (a sua volta incaricato di assistere il Comune in questa vertenza) un supporto tecnico per «consentire - si legge nella delibera - una completa disamina dei documenti tecnici progettuali presentati dalla società» risale all’8 settembre con un impegno di spesa di 4.440 euro. Così dalla scorsa settimana il professionista sta affiancando l’ingegner Umberto Maffezzoli, incaricato di redigere il piano di miglioramento degli aspetti ambientali connessi al progetto di modifica della cartiera ex Burgo.

Il tempo a disposizione però scarseggia: la scadenza per presentarsi al Tar di Brescia è per fine mese e il Comune si sarebbe dato come obiettivo di depositare il proprio ricorso entro il 22 settembre per essere sicuro di non sforare in alcun modo i tempi di impugnazione.

Attualmente libero professionista, Bassi è stato a lungo responsabile del settore Ambiente del Comune di Ferrara, in passato si è occupato tra le altre cose dei procedimenti di progetti di bonifica riguardanti la falda sottostante il petrolchimico e l’area Solvay di Ferrara. E’ infine tuttora impegnato in interventi di messa in sicurezza e bonifica per conto del Comune di San Giovanni in Persiceto, di verifiche e progettazione di un impianto di teleriscaldamento a cippato a San Romano in Garfagnana e fornisce attività di supporto e consulenza al Comune di Sesto San Giovanni per la bonifica delle aree ricadenti nel sito di interesse nazionale. (m.v.)

 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista