Quotidiani locali

mantova

Grandi firme su 800 metri, Folli Follie triplica gli spazi

Boutique uomo e donna separate e design minimalista, sabato la riapertura. Galli: «Parte da Mantova un percorso di rinnovamento di tutti i nostri negozi»

MANTOVA. Ottocento metri quadrati di abbigliamento di lusso, divisi in boutique donna e boutique uomo dotate di ingresso autonomo e un restyling all’insegna della nuova immagine Folli Follie che entro la fine del 2017 farà da trait d'union tra tutti i dieci negozi di proprietà della famiglia Galli sparsi per lo stivale. Aprirà i battenti sabato, al termine di due mesi di lavori no-stop, la nuova boutique multimarca di corso Vittorio Emanuele. Parte quindi da Mantova quale omaggio alla città natale dei proprietari quello che Francesco Galli definisce «un percorso di rifacimento di tutti i nostri negozi secondo un concept che tiene conto della storia della città e che da un punto di vista architettonico segna un ritorno al negozio minimale, al minimalismo progettato».

Partiamo dagli spazi che sono stati quasi triplicati allargandosi nei vecchi uffici della Bipop Carire presi in affitto dalla famiglia Galli. Si passa da 300 a 800 metri quadrati: 200 quelli destinati alla moda uomo e 600 a quella femminile. «Fino ad ora nei nostri negozi - spiega Galli - alla moda uomo era dedicato un piccolo spazio mentre ora avranno una boutique uomo con un suo ingresso indipendente e questo format verrà esportato in tutti gli altri negozi entro la fine del 2017». Era il 1970 quando a Mantova, la famiglia Galli, da sempre appassionata di moda e gioielli intesi come pezzi unici, aprì un punto vendita dedicato agli accessori. Dopo qualche anno si aggiunsero i negozi di Brescia e Verona e con loro il passo verso la moda e le grandi firme . Negli anni sono poi arrivate le nuove aperture di Bologna, Riccione e una partnership a Torino. «Era dal 2000, ovvero da quando ci siamo trasferiti dalla sede storica di via Agnelli - spiega ancora Francesco Galli -che non affrontavamo un intervento di questa portata anche se il negozio si è comunque evoluto negli anni». Nei prossimi mesi un’altra novità è poi in programma per la clientela mantovana: all’interno dello store verranno realizzate delle microboutique di brand già in vendita da Folli Follie.

In un periodo di aperture mordi e fuggi e di una ripresa economica che stenta ad arrivare la scelta della famiglia Galli appare quasi controtendenza: «Mantova ha vissuto un periodo problematico che ha visto anche i consumi cambiare - conclude Galli - Ora però registriamo un ritorno alla serenità rispetto a 7-8 anni fa. La nostra fortuna e la nostra forza è che lavoriamo in realtà diverse e questo ci permette di investire anche su Mantova. Diciamo che è un atto di stima verso la nostra città». (m.v.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista