Quotidiani locali

consumi

San Giorgio, un’app nello smartphone per non sprecare cibo

Scatta l’iniziativa vantaggiosa per i consumatori. I negozi segnaleranno la messa in vendita di merci vicine alla scadenza a costi ridotti

BIGARELLO. Un’app contro lo spreco alimentare, la quale mette in contatto i consumatori con i negozianti che hanno beni prossimi alla scadenza, principalmente prodotti alimentari, e che intendono metterli in vendita con uno sconto. I commercianti possono inviare un avviso ai potenziali acquirenti, che a quel punto sapranno dove poter comprare cibo ancora fresco a costi più bassi.

È la sostanza del funzionamento di LastMinuteSottoCasa, un’applicazione al momento disponibile per Android, iOS, sostenuta dall’Unione di Comuni San Giorgio-Bigarello, che ha dato il patrocinio al servizio e contribuirà alla promozione attraverso i proprio strumenti di comunicazione, come siti web, Municipium, newsletter e volantinaggio mirato ai possibili punti vendita interessati. Altro passo per la diffusione sul territorio di LastMinute sarà contattare le associazioni di categoria, che si trovano già nella rete creata con il protocollo di intesa per le attività produttive della commissione lavoro.

«L’app è una start-up nata da un progetto del Politecnico di Torino che sta dimostrando la capacità di innovazione dell’Italia ed è una eccellenza che può portare vantaggi alla comunità - spiega l’assessore Michele Baraldi, il quale si è interessato dell’iniziativa -. Una fondamentale del servizio sugli smartphone è che per funzionare è necessaria l’adesione e uso sia da parte dei negozianti, che inviano le promozioni last minute, che dei consumatori i quali ne usufruiscono. Il ruolo delle amministrazioni come la nostra, in questo caso, è quello di far conoscere lo strumento e invogliarne quanto meno la sperimentazione ad operatori e utenti».

L’obiettivo principale è quindi combattere lo spreco alimentare: «San Giorgio e Bigarello, oltre a sostenere le buone pratiche di consumo corretto e consapevole del cibo, erano alla ricerca da qualche tempo di uno strumento che potesse aiutare questa problematica, ma che fosse anche semplice e rapido. Lo abbiamo trovato - prosegue Baraldi -. Questa app non solo è un aiuto allo spreco alimentare del commercio, ma riesce a generare altri effetti positivi diretti ed indiretti».

Elena Caracciolo

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista