Quotidiani locali

gestori

Il risiko degli affidamenti In dodici si sfilano da Tea

Negli ultimi 15 anni la gestione dei rifiuti urbani ha subito un cambiamento radicale e l’orizzonte è destinato a mutare ulteriormente. Innanzitutto, il numero dei gestori si è asciugato da 6 a 3. In...

Negli ultimi 15 anni la gestione dei rifiuti urbani ha subito un cambiamento radicale e l’orizzonte è destinato a mutare ulteriormente. Innanzitutto, il numero dei gestori si è asciugato da 6 a 3. In particolare – rileva il Rapporto rifiuti 2016, – «con la fusione tra Mantova Ambiente e Siem, si è creato un importante polo di gestione del ciclo integrato dei rifiuti». Attualmente sono 63 i Comuni gestiti da Mantova Ambiente (pari al 91%), mentre Cavriana, Canneto e San Benedetto si sono affidati ad Aprica (Gruppo A2A di Brescia), Castelbelforte sta effettuando la gara (in prima istanza ha vinto la ditta Adigest di Chioggia), Castiglione ha la sua ex municipalizzata Indecast, e Rodigo gestisce la raccolta direttamente. È destinata a mutare, la geografia dei gestori, perché Borgo Virgilio, Commessaggio, Curtatone, Dosolo, Gazoldo, Ostiglia, Piubega, Serravalle, Sustinente e Villimpenta hanno deciso di effettuare una gara europea (il vincitore verrà individuato entro la fine del 2016). Anche Viadana è pronta a bandire una gara autonoma e Guidizzolo vuole seguire l’esempio di Rodigo.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista