Quotidiani locali

borgofranco

Tartufo, 14 paesi pronti alla festa

Quattro giorni all’insegna del gusto e sabato tocca ai sindaci servire

BORGOFRANCO SUL PO. Sua maestà il tartufo ancora alla ribalta. Dopo la 22esima edizione della Fiera nazionale di Borgofranco, ecco in programma altri quattro giorni di gastronomia a base di tartufo (da sabato a martedì), sempre nella tensostruttura di Borgofranco, da 600 posti. Stavolta organizzano i 14 Comuni uniti dall’associazione Strada del Tartufo: Borgofranco, Carbonara, Felonica, Magnacavallo, Pieve di Coriano, Poggio Rusco, Quingentole, Quistello, Revere, San Giacomo Segnate, San Giovanni Dosso, Schivenoglia, Sermide e Villa Poma. Danno il patrocinio Provincia, Consorzio Oltrepò, Consorzio Bonifica Terre dei Gonzaga, Distretto Rurale Oltrepò e Istituto Alberghiero di Poggio Rusco.

La Festa del Tartufo bianco prosegue la analoga e felice esperienza collettiva della scorsa estate con il tartufo estivo. Ma non sarà solo un pur invitante stand gastronomico con piatti tipici a base di “trifola bianca”; il menù sarà allargato a piatti tipici del territorio, mentre un importante corredo storico-espositivo sarà rappresentato dalle eccellenze che ogni Comune metterà in vetrina. «È un’iniziativa che abbiamo realizzato con tanto impegno ed entusiasmo – dice Lisetta Superbi, sindaco di Borgofranco e presidente della Strada – e che valorizza e coinvolge tutto il territorio. Inoltre i 14 sindaci, la sera di sabato, dopo l’inaugurazione (alle 19.30) serviranno ai tavoli con i volontari e gli studenti dell’alberghiero “Greggiati” di Poggio Rusco».

Apertura stand alle 19.30 anche gli altri giorni, domenica e martedì 1 novembre si mangia anche dalle 12.

Prevista l’apertura straordinaria del Museo del Tartufo di Bonizzo che sabato, alle 16, ospiterà il 21esimo convegno lombardo sul tartufo. Info 349 1291899 e 335 6582920.

Ugo Buganza

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista