Quotidiani locali

Truffa fotovoltaico Guarnieri alla sbarra Danni per 19 milioni

BORGOFRANCO SUL PO. Danni economici attorno ai 19 milioni di euro, oltre a quelli morali. Li stima il Gse, la società per azioni controllata dal Ministero dell’economia e delle finanze, all’udienza...

BORGOFRANCO SUL PO. Danni economici attorno ai 19 milioni di euro, oltre a quelli morali. Li stima il Gse, la società per azioni controllata dal Ministero dell’economia e delle finanze, all’udienza preliminare del processo sulla “grande truffa” delle rinnovabili in Puglia, quella ricostruita dall'inchiesta esplosa un anno fa sugli impianti fotovoltaici installati da Cpl Concordia e gestiti dalle sue società di scopo nel parco naturale Lama Balice, in provincia di Bari. E per un manager e un tecnico Cpl (Morgese e Diacci) è stata chiesta l’archiviazione, perché non avrebbero svolto alcuna attività illecita.

La Procura, con il pm Marco Niccolini, contesta l’associazione a delinquere per 24 imputati dei quali 13 persone fisiche, fra questi l’ex presidente Mario Guarnieri, residente a Borgofranco sul Po, e 11 giuridiche: per la maggior parte si affianca l’accusa di truffa aggravata finalizzata a ottenere ingiuste erogazioni dello stato, per un paio di casi anche il falso in atto pubblico. Otto gli impianti sequestrati a suo tempo nel barese, oltre a conti correnti societari congelati per un totale di 16 milioni di euro. La quantificazione dei 19 milioni è spuntata in aula per iniziativa dei legali del Gse, rappresentato dall’avvocato Alessia Liistro dello studio Casellato di Roma, che è riuscita a farsi ammettere come parte civile nonostante alla prima udienza (il 3 ottobre) lo stesso gestore non si fosse presentato.

«Il quadro normativo è chiaro e in questo senso ci conforta, chiediamo quel che le società hanno avuto oltre ai danni morali. I 19 milioni comprendono appunto gli incentivi fino ai tempi recenti, oltre i 16 milioni sequestrati. Chiediamo intanto la provvisionale, attorno alla metà del danno e quindi sui nove milioni, e poi l’approfondimento complessivo proseguirà in sede civile», ha spiegato la Liistro a margine dei lavori.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista