Quotidiani locali

RIFIUTI

Due cordate ammesse alla gara: A2A-Aprica contro Gelsia

L’appalto per i 10 Comuni passa l’esame del vaglio tecnico: il 25 novembre si aprono le offerte economiche. Assegnazione provvisoria subito, poi affidamento per sette anni: valore complessivo oltre 40 milioni

MANTOVA. Sono due le cordate ammesse alla gara di raccolta rifiuti indetta dal Comune di Borgo Virgilio e dagli altri 9 Comuni mantovani che non hanno sottoscritto il rinnovo del contratto con Mantova Ambiente. Si tratta dei raggruppamenti temporanei di impresa fra Aprica ed A2A da un lato, e fra Gelsia Ambiente srl di Desio (Monza e Brianza) e la ditta Colombo Biagio srl, sempre brianzola.

Il 17 novembre la commissione di gara ha valutato la documentazione presentata, ammettendo entrambe le cordate. È seguito l’esame dell’offerta “tecnica”, ovvero delle caratteristiche del servizio, il cui esito sarà comunicato nella giornata di domani quando saranno aperte le buste per l’offerta economica. Come noto, i 10 Comuni hanno privilegiato la qualità del servizio, assegnando alla parte tecnica il 70% del punteggio, mentre il piano economico costituirà il restante 30% del risultato finale. Al raggruppamento con il punteggio complessivo migliore sarà concesso in via provvisoria il servizio, in attesa della conclusione delle verifiche. L’affidamento definitivo è previsto entro la metà di dicembre, prima dunque della scadenza del servizio di Mantova Ambiente che resterà in vigore sino alla fine dell’anno.

Il valore del bando è di circa 38 milioni di euro (42 milioni Iva compresa) per sette anni di servizio (2017-2023). Della cordata di Comuni che hanno deciso di non rinnovare il contratto a Mantova Ambiente, e per questo definiti sinteticamente “anti Tea” fanno parte oltre a Borgo Virgilio, che ha il ruolo di stazione appaltante, anche i Comuni di Curtatone, Commessaggio, Dosolo, Gazoldo degli Ippoliti, Ostiglia, Piubega, Serravalle a Po,Sustinente e Villimpenta. Una platea che supera i 51mila abitanti.

A2A spa è un colosso che opera nel settore della generazione d’energia (compresa la centrale termoelettrica di Sermide), nel ciclo idrico ed ambientale. Nata dalla fusione delle “multiutility” di Brescia e Milano è detenuta in quote paritarie del 25% dai due Comuni e dal 46% dall’azionariato diffuso. Detiene al 100% Aprica, il braccio operativo che si occupa con 623 dipendenti della raccolta rifiuti in 70 Comuni lombardi, 4 dei quali nel Mantovano (San Benedetto Po, Canneto, Castelbelforte e Cavriana). I ricavi nei primi mesi del 2016 sono stati per A2A di 3.482 milioni di euro con un risultato di 323 milioni.

Gelsia Ambiente ha 289 dipendenti e serve 25 Comuni dell’area brianzola (450mila abitanti). La percentuale media di raccolta differenziata nel bacino è del 67%. I ricavi dell’esercizio 2015 hanno superato i 28 milioni con un risultato ante imposte vicino ai 2 milioni. La Colombo Biagio, fondata nel 1985, ha 140 addetti e 110mila euro di capitale sociale di proprietà della famiglia Colombo.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista