Quotidiani locali

serravalle a po

Tasse comunali arretrate. Arriva la visita a domicilio

Incarico a un’azienda di Porto: proverà a evitare la riscossione coatta. Prima la raccomandata, poi la telefonata e un incontro per trattare il versamento

SERRAVALLE A PO. Un servizio di riscossione sperimentale che va direttamente a casa del contribuente per discutere della tasse che non sono state pagate. È l'idea che è stata attivata dal Comune di Serravalle a Po per venire incontro ai cittadini ed evitare la riscossione coatta delle tasse non pagate.

«In un momento di evidente difficoltà economica un po' per tutti – spiega il sindaco Tiberio Capucci – abbiamo pensato di adottare questa soluzione per non ricorrere subito alla riscossione coatta, che pure nel nostro Comune funziona benissimo. Ma si vuole in questo modo anche cercare di avere con chi ha un credito in sospeso un rapporto più umano, con una discussione faccia a faccia, invece che attraverso delle raccomandate».

Il Comune ha quindi deciso di istituire un livello intermedio per il recupero delle imposte non versate, con lo scopo di agevolare i contribuenti ed evitare anche dei contenziosi tributari. Il servizio, rivolto ai cittadini, è stato appaltato a una società esterna specializzata nel recupero crediti, la Ares di Porto Mantovano. Le pratiche di tasse non pagate verranno girate alla ditta che procederà con un iter specifico.

Per prima cosa verrà inviata al contribuente una raccomandata con l'importo dovuto e il sollecito a regolarizzare la propria posizione. Infatti i motivi di mancato versamento possono essere tra i più diversi, a partire dalla semplice dimenticanza. Il passo successivo prevede telefonate e la visita a domicilio di personale specializzato incaricato dalla ditta, munito di lettera di autorizzazione e cartellino di riconoscimento. Durante le visite verranno analizzate le singole situazioni e sarà possibile instaurare una sorta di negoziazione del credito. Si potrà ad esempio concordare un piano di dilazione dei pagamenti con versamenti rateizzati.

Il servizio vale per tutti i tributi locali, inclusa la Tari che viene riscossa da Mantova Ambiente ma è di competenza dell'ente locale.

«In questo modo – spiega il primo cittadino – si possono verificare direttamente le motivazioni del mancato pagamento e concordare il recupero del tributo con l'interessato, a seconda della sua situazione e delle sue disponibilità. Si tratta di un progetto sperimentale, già attivo a Valeggio sul Mincio e speriamo che possa funzionare anche nel nostro Comune».

Giorgio Pinotti

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista