Quotidiani locali

LA STORIA

Nell’olimpo dei numeri. Ma con il cuore a Viadana

Il matematico pluripremiato torna nel suo paese natale per una conferenza. Nel 2015 ha ricevuto negli Usa il massimo riconoscimento mondiale del settore

VIADANA. Il viadanese Umberto Bottazzini è considerato uno dei maggiori storici della matematica a livello internazionale: nel 2015 ha vinto una sorta di Nobel in questo particolare ambito. Docente universitario, e firma dell’inserto culturale del quotidiano Il Sole 24 Ore, sarà nel paese natale il prossimo 12 marzo per una conferenza organizzata dalla Società storica viadanese.

Nato a Viadana nel 1947, Bottazzini ha vissuto in riva al Po gli anni dell’infanzia, prima del trasferimento con la famiglia. Laureatosi in Matematica all’università di Milano, è stato professore associato di Matematiche complementari all’università della Calabria (1977-’79); quindi il passaggio a Bologna, dov’è rimasto fino al 1990. Conseguito l’ordinariato, è approdato al dipartimento di Matematica e informatica dell’università di Palermo, dove ha insegnato sino al 2004. Dal 2002 al 2006 è stato docente di Storia della scienza alla Scuola internazionale superiore di studi avanzati di Trieste (con cui tuttora collabora).

Una curiosità: a Trieste si è svolta buona parte della carriera accademica di un altro importante studioso viadanese, il fisico teorico Ennio Gozzi.

Dal 2003 al 2004, Bottazzini ha insegnato all’università “Vita-Salute San Raffaele” di Milano. Dal 2004 è ordinario di Matematiche complementari al dipartimento “Guido Castelnuovo” dell’università di Milano. È stato visiting professor in numerose università e istituzioni scientifiche straniere, e ha tenuto relazioni su invito a conferenze nazionali e internazionali.

Appartenente a parecchie società scientifiche italiane e internazionali, è stato membro inoltre dei comitati scientifici e di redazione di vari congressi, convegni, case editrici e riviste editoriali, italiani e stranieri. Questa attività fa di lui uno dei maggiori esperti internazionali di storia e fondamenti della matematica e delle scienze. Il suo volume Il calcolo sublime: storia dell’analisi matematica da Euler a Weierstrass è stato il primo libro sulla storia dell’analisi a trattare contemporaneamente gli aspetti reali e complessi, in armonia con i loro progressi attraverso il XIX secolo.

All’attività accademica e specialistica, Bottazzini ha affiancato tuttavia un notevole impegno nella divulgazione della matematica attraverso libri, saggi e gli articoli che, da oltre 25 anni, vengono ospitati sul Domenicale del Sole 24 Ore. Fellow dell’American mathematical society, l’11 gennaio 2015 Bottazzini ha ricevuto il prestigioso Albert Leon Whiteman Prize, bandito dalla stessa Ams e considerato il più importante riconoscimento per la storia della matematica. Motivazione: «Per le sue numerose opere in Storia della matematica, in particolare sulla nascita della Matematica moderna in Italia e sullo sviluppo dell’Analisi nel XIX e inizio XX secolo».

 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista