Quotidiani locali

suzzara

Il giorno del patrono Rito religioso per San Biagio

SUZZARA. Domani, la città di Suzzara festeggia il suo patrono, San Biagio. Gli uffici comunali resteranno chiusi. Al contrario di Cavriana, che per la festa di San Biagio organizza una serie di...

SUZZARA. Domani, la città di Suzzara festeggia il suo patrono, San Biagio. Gli uffici comunali resteranno chiusi. Al contrario di Cavriana, che per la festa di San Biagio organizza una serie di eventi, nella Città del Premio l'unico avvenimento, riti religiosi a parte, è il via, questa sera, all'undicesima edizione di NebbiaGialla. Con la prematura scomparsa, nel 2001, del parroco don Lino Boselli, non sono mai più state organizzate iniziative. Per dare una parvenza di festa, l'amministrazione comunale concede l'occupazione di largo Boselli, accanto alla chiesa immacolata, ad una giostrina per bambini.

Il Santo viene ricordato per la tradizionale “benedizione della gola” che, durante le messe all'Immacolata e alla Sacra Famiglia, verrà fatta poggiandovi due candele incrociate oppure con l'unzione mediante olio benedetto, sempre invocando la sua intercessione. L'atto si collega a una tradizione secondo cui il vescovo Biagio avrebbe prodigiosamente liberato un bambino da una spina o lisca conficcata nella sua gola. (m.p.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista