Quotidiani locali

Da Sermide e Carbonara fieno per gli animali terremotati

Dal Destra Secchia nuova spedizione in aiuto degli agricoltori abruzzesi colpiti dalle scosse

SERMIDE. Continua la concreta solidarietà di aziende agricole mantovane verso l’agricoltura del CentroItalia duramente provata da scosse del terremoto e dalle maxi nevicate delle scorse settimane. Dopo un recente, analogo viaggio effettuato a Norcia, sabato scorso sono partiti da Carbonara di Po e da Sermide due automezzi messi gratuitamente a disposizione dalle ditte di autotrasporti Padana di Poggio Rusco e Aguzzi di Sermide, con un carico di 60 rotoballe di fieno offerte da aziende agricole del Sermidese, di Carbonara, Magnacavallo e Borgofranco con destinazione il paese abruzzese di Bellante, in provincia di Teramo.

leggi anche:

Il fieno è stato consegnato a un centro universitario per la tutela e il benessere degli animali, particolarmente attivo in questo periodo per l’accoglienza e la cura di bestiame in sofferenza per disagi dovuti a freddo, neve e al fatto che molte stalle che li custodivano sono state seriamente danneggiate dal terremoto.

Contributi per oneri di questo viaggio sono arrivati anche da Delta Protezione Civile Intercomunale di Borgofranco, dai dipendenti comunali di Carbonara e Borgofranco e da privati.

Giuliano Bocchi, Gino e Alberto Tinti, Stefano Aguzzi e Bruno, Giorgio Malavasi sono stati invece i partecipanti al viaggio fino a Bellante per consegnare il dono agricolo: dodici ore complessive per andata e ritorno, una distanza percorsa di circa 850 chilometri. A Bellante sono stati ricevuti dal rettore del Centro e dottoressa Parisi, coordinatrice aiuti, che hanno espresso il più sentito ringraziamento per la sensibilità e generosità dei donatori.

A breve un terzo, analogo viaggio porterà a 120 il numero di rotoballe donate dalle varie aziende agricole.

Ugo Buganza

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista