Quotidiani locali

il lutto

Morto l'ingegner Jahier, il fondatore dell’Unical

Castel d'Ario piange Giovanni, era stato anche pittore e velista

CASTEL D’ARIO. Si è spento a Mantova, dove abitava, all’età di 73 anni, Giovanni Jahier, fondatore con altri due soci nel 1972 dell’Unical Ag, azienda leader nel settore della produzione caldaie. Nato a Mantova nel 1943, era discendente di una famiglia protestante valdese. Dal nonno, il famoso scrittore e poeta Pietro Jahier aveva ereditato forse la vena artistica. Dopo gli studi e la laurea in ingegneria aveva lavorato come dipendente alla Belleli. Ma la spinta creativa lo aveva portato a brevettare modelli di caldaie e, nel ’72, a decidere con due compagni d’avventura (Bedulli e Cavallini) di fondare una propria azienda, la Unical caldaie. In pochi decenni, l’azienda è cresciuta al punto da entrare nel 1999 nel novero delle migliori 500 aziende in Europa, unica fra le ditte mantovane con un fatturato allora in lire di 140 miliardi. Con quattro stabilimenti di produzione a Carbonara di Po, Caorso (Pc) e Castel D’Ario, l’azienda oggi è suddivisa nei settori domestico, professionale ed industriale spaziando dalla caldaia di casa agli impianti ad energie alternative. Il passo successivo è stato l’ampliamento all’estero (Francia, Germania, Polonia, ma anche Cina) sino ad avere oltre 300 dipendenti ai quali va aggiunto l’indotto.

Ma in Jahier la gestione d’impresa si è sempre affiancata a due altre grandi passioni. «Sin da piccolo – ricorda la vedova, Katia – si dilettava nella pittura. Aveva ancora i quaderni con i suoi schizzi di bambino e poi amava la vela ed era stato anche campione italiano nella categoria Tornado». Il lago di Garda, Torbole in particolare, era la sua seconda casa, mentre nella pittura trovava lo sfogo alla sua forte creatività. Nel 2012 aveva partecipato alla rassegna MantovaCreativa, riscuotendo un notevole successo.

Lascia oltre la moglie Katia, la figlia Ilaria. I funerali si terranno nella giornata di oggi, alle 14.30, nella cappella delle camere ardenti all’ospedale di Mantova per proseguire al cimitero degli Angeli.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista